Denuncia contro ignoti del sindaco per l’inquinamento

Corso d’acqua con barriere assorbenti per gli inquinanti
Corso d’acqua con barriere assorbenti per gli inquinanti

Il sindaco di Erbè (Verona), Nicola Martini, si è presentato, alla caserma dei carabinieri di Vigasio per sporgere denuncia contro ignoti. Atto, come aveva già annunciato, necessario per fare chiarezza su cosa sia successo nel fosso lungo via Parecchie, strada bianca fra Erbè e Isola della Scala.

 

Venerdì pomeriggio un passante ha fatto scattare l’arrivo dei vigili del fuoco di Verona. I pompieri hanno subito messo in sicurezza il corso d’acqua con salsicciotti assorbenti per evitare il diffondersi dello sversamento. Difficile capire cosa fosse quello strano liquido a pelo d’acqua e per questo i pompieri, venerdì pomeriggio, hanno effettuato campionamenti che verranno analizzati da Arpav.

 

«I risultati», dice Martini, «dovrebbero arrivare entro martedì». Ieri il sindaco è tornato sul luogo per un ulteriore sopralluogo: «Aspettiamo Arpav per i dati, ma potrebbe essere qualcosa legato alla vegetazione», spiega Martini, escludendo quindi sversamenti di idrocarburi o olio. •

N.V.