SOMMACAMPAGNA

Da «My butcher with love» settemila euro all'asilo

I fondi sono stati raccolti con una manifestazione solidale che si è svolta durante la sagra di agosto
Il gruppo di macellai consegna un contributo di settemila euro alla  materna Campostrini  FOTO PECORA
Il gruppo di macellai consegna un contributo di settemila euro alla materna Campostrini FOTO PECORA
Il gruppo di macellai consegna un contributo di settemila euro alla  materna Campostrini  FOTO PECORA
Il gruppo di macellai consegna un contributo di settemila euro alla materna Campostrini FOTO PECORA

Un assegno di settemila euro è stato donato da un gruppo di macellai della provincia alla scuola materna Giannantonio Campostrini. Erano presenti la direttrice della Campostrini, Rita Residori, e la presidente dell'associzzione genitori della scuola materna, Lucilla Gaiardoni, che ha sottolineato come la Campostrini sia una scuola paritaria con indirizzo cattolico e perciò ha a cuore le varie realtà in difficoltà.
Come precisa Andrea Povolo, presidente dell'associazione commercianti di Sommacampagna, «è il ricavato dell'iniziativa benefica My butcher with love, vale a dire Dal mio macellaio con amore, che si è temuta durante la fiera di fine agosto, presenti il gruppo delle macellerie del Piatto d'oro e del De Gustibus carnis. Il ricavato lo abbiamo destinato alla materna Campostrini che aiuta bambini in difficoltà, sia per le rette che per problemi familiari». All'iniziativa hanno aderito anche il Consorzio di tutela del bianco di Custoza e il panificio dei fratelli Zenatti. Per partecipare alla serata benefica era necessario acquistare un braccialetto con la scritta My butcher with love, con cui si potevano degustare assaggi di carne a volontà offerti dai professionisti della carne. Domenica 31 agosto l'iniziativa partita alle 18 era andata a gonfie vele, terminando poco prima del fortunale delle 22 che provocò però gravi danni agli stand. L.Q.