Creano una maglietta e donano soldi all’Ulss

Hanno lanciato una campagna online di raccolta fondi, disegnando una maglia in quattro varianti di colore e raccogliendo 3.014 euro per l’Ulss 9. Sono i membri del collettivo di microeditoria indipendente «045», costituito da un gruppo di giovani di Valeggio e Villafranca, che hanno scelto di mettere sulla maglia un motto inequivocabile: «United we stand, divided we fall» (Uniti vinciamo, divisi perdiamo). Così, in una settimana sono fioccate le richieste e alle fine le maglie sono state stampate e sono arrivate ai legittimi proprietari. «Siamo contenti», dichiara Emanuele Zoccatelli, tra gli ideatori del progetto supportato anche da Rocket Radio, «perché ci siamo rivolti a una fascia giovanile, tra i 17 e i 28 anni, che magari fa fatica a donare in questa fase storica. Con questa modalità abbiamo dato loro un’alternativa per donare, rimanendo sorpresi dalla risposta». Per Zoccatelli, la maglia racconta quanto si sta vivendo, ma vuole essere anche qualcosa da «portare con fierezza quando tutto questo sarà finito». I soldi raccolti sono già arrivati a destinazione anche se dopo qualche verifica antiriciclaggio. «Abbiamo dovuto produrre diversi documenti», spiega Zoccatelli, «perché solitamente non gestiamo queste cifre». Ora il collettivo, che nei mesi scorsi aveva prodotto un’opera, dal titolo Le mani sulla città sulle nuove narrazioni urbane, sta raccogliendo lavori (dal reportage giornalistico al fotografico, dal saggio al racconto) su Essere catastrofe. Scade il 31 maggio. Info: https://045publishing.com/ •

Alessandro Foroni