Consulenze e fornitori: fiera nel mirino

Interni dei padiglioni della Fiera di Isola della Scala
Interni dei padiglioni della Fiera di Isola della Scala

Un incarico diretto, per una consulenza del valore di oltre 34mila euro, affidato da Ente fiera a una società privata: ora si deve fare chiarezza su questo incarico. È quanto chiede il consigliere d’opposizione Roberto Venturi (Il centrodestra per Isola) con un’interpellanza al sindaco Stefano Canazza. Venturi si rivolge al primo cittadino chiedendo «come mai un incarico di questa portata, affidato allo Studio Pirola Pennuto Zei & Associati lo scorso 18 agosto, sia stato pubblicato sul sito di Ente fiera solo cinque mesi più tardi». «Si tratta di una non meglio specificata consulenza di cui nessuno ha notizia», prosegue il consigliere di minoranza (sul sito dell’ente si legge: «Incarico professionale analisi economica patrimoniale e finanziaria»). Venturi, poi, nella sua interpellanza aggiunge: «Il conferimento diretto di un incarico professionale per un così elevato importo, desta preoccupazione perché adottato in un periodo di inattività dell’Ente fiera, con conseguenti incassi pari quasi allo zero e con costi fissi elevati». Proprio per questo, il consigliere chiede che nel prossimo Consiglio Canazza, che in qualità di sindaco è anche il rappresentante del socio unico dell’Ente, il Comune di Isola della Scala, riferisca sulla questione. C’è poi un altro punto preso in considerazione da Venturi, relativo all’albo fornitori proprio dell’ente isolano. Venturi, nella sua interpellanza, fa riferimento al protocollo «Acquisti e istituzioni albo fornitori», di cui Ente fiera si è dotata a partire dal primo gennaio 2020. «A distanza di un anno», scrive il consigliere, «non è ancora stato pubblicato sul sito web l’albo dei fornitori, assolutamente necessario al fine di garantire la massima trasparenza nell’azione della società partecipata del Comune». E, chiedendo anche su questa questione lumi al sindaco, conclude: «Si tratta di una colpevole omissione. Un grave vulnus nella serietà, affidabilità e trasparenza della governance di Ente fiera e determina danno a fornitori e liberi professionisti che non sono posti in grado di partecipare a bandi di gara o all’affidamento di incarichi diretti». Oltre a Venturi, anche la sezione isolana di Fratelli d’Italia ha sollevato sui social le stesse problematiche. •

N.V.