CHIUDI
CHIUDI

02.07.2020 Tags: Castel d'Azzano

Consiglieri favorevoli agli aiuti per i cittadini

Piena sintonia c’è stata nell’ultimo consiglio comunale con votazione unanime nei sei punti all’ordine del giorno. La seduta è iniziata con il minuto di silenzio in ricordo di Stefano Bertacco, senatore e assessore ai Servizi sociali del Comune di Verona. «Disponibile e propositivo con noi», ha ricordato il sindaco Antonello Panuccio. «L’anno scorso in questo periodo ci ha sollecitato a partecipare all’iniziativa lanciata per Verona Ci sto a fare fatica, indirizzata a giovani studenti per svolgere in estate lavori utili alla comunità con rimborso spesa e siamo stati contenti di averlo ascoltato» Per l’opposizione, Pino Caldana ha aggiunto: «Ci ha dato pure il supporto nel percorso per la realizzazione del Centro Fiorini dei Comboniani e, come vicepresidente della Provincia, l’ho trovato sempre pronto non solo ad ascoltare, ma a dare una mano nelle iniziative che lanciavamo». È seguita quindi la discussione dei vari punti all’ordine del giorno relativi al bilancio per gli interventi di emergenza per il Coronavirus, quali: sostegno ai settori produttivi in crisi economica, supporto alle famiglie con buoni spesa ed interventi mirati dei Servizi sociali, aiuti ad imprese e professionisti che hanno visto azzerarsi o ridursi in misura significativa i volumi d’affari. «Si tratta», ha spiegato il consigliere delegato Calisto Canton, «di un differimento del versamento dell’Imu in presenza di comprovate difficoltà mentre per la Tari sono state introdotte esenzioni o riduzioni in relazione alla riduzione del fatturato in confronto allo stesso periodo del 2019. Per la Tassa rifiuti abbiamo previsto una proroga delle scadenze al 31 luglio e 30 dicembre, i relativi bollettini arriveranno a casa ai primi di luglio. Per avvalersi delle agevolazioni si dovrà presentare istanza corredata di documentazione. L’obiettivo perseguito», conclude Canton, «è di aiutare con equità sia le famiglie che le componenti del tessuto produttivo in maggiore difficoltà». Nelle votazioni che si sono susseguite, la minoranza ha sempre votato a favore e ne spiega la ragione il consigliere Caldana: «Nel periodo di emergenza la nostra disponibilità a collaborare è stata accettata, in conseguenza le scelte fatte sono state discusse e condivise perché a sostegno di chi è in difficoltà, naturale pertanto il nostro sostegno».

Giorgio Guzzetti
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Necrologie