CHIUDI
CHIUDI

30.11.2019

Ragazze vincenti a scuola e nella vita

«Vuoi laurearti? Allora gioca a pallavolo!» è la provocazione che Fabio Tosi, presidente di Vivigas Arena Volley lancia dopo il confronto tra le sue atlete che giocano nel campionato B1 e la lettura di una statistica curata da Cosimo Cito su Repubblica, che documenta che il più elevato tasso di laureati nello sport si registri tra le atlete di pallavolo. Tra la serie A1 e A2 femminile le laureate sono il 20,6 per cento del totale delle giocatrici: nella pallacanestro maschile gli atleti italiani laureati sono il 5,5 per cento; nel calcio, in serie A, la percentuale è meno dell’1. «La nostra Vivigas Arena volley», spiega Tosi, «conferma i dati. Delle 13 atlete, due sono laureate, per altre due la laurea è imminente, altre due sono all’università e due impegnate nelle superiori. Purtroppo», continua, «in Italia manca una cultura dello sport, spesso visto dal mondo della scuola e nell’opinione comune, come un passatempo. Ma l’esperienza che viviamo ogni giorno è diversa. La disciplina, la precisione, il rispetto degli orari, il sacrificio per migliorare sono esperienze e valori che insegna il nostro sport e che diventano patrimonio delle atlete. La determinazione e la grinta che imparano nello sport, la trasferiscono nella loro vita. In tanti anni abbiamo avuto ottime atlete che sono state ottime studentesse. È commovente e riconcilia con il mondo vedere quante portano con loro i libri per studiare sul pulmino tornando a casa dopo un allenamento o che, appena finito l’allenamento, si mettono nelle aule a fianco della palestra per ripassare insieme. Mandate le vostre figlie a pallavolo: avranno ottime possibilità per laurearsi e diventeranno persone migliori». •

G.G.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Necrologie