CHIUDI
CHIUDI

07.07.2019

Entra in una corte e brucia un capanno Donna arrestata

L’arresto operato dai carabinieri
L’arresto operato dai carabinieri

È entrata in una corte in via Scuderlando e ha dato fuoco ad un capanno in legno per poi dileguarsi facendo perdere le sue tracce fino a quando i carabinieri non l’hanno ritrovata poco prima dell’alba. Non ha un movente se non forse la follia, l’incendio verificatosi ieri a Castel D’Azzano che ha tenuto con il fiato sospeso i due proprietari delle abitazioni interessati dalle fiamme. La 58enne, residente nel Mantovano, è stata arrestata con l’accusa di danneggiamento seguito da incendio. Ieri mattina si è svolta la direttissima e il giudice ha disposto la perizia psichiatrica per la signora per capire se l’imputata è capace di intendere e volere. Il tribunale ha poi disposto per la signora, rea confessa, la misura dell’obbligo di firma per tre volte alla settimana nella caserma di Villafranca. La donna è stata poi affidata ai servizi sociali del Comune. Alle quattro di ieri, i Carabinieri del Radiomobile di Villafranca sono intervenuti in via Scuderlando con i Vigili del fuoco in quanto era stato segnalato un incendio in una corte privata. Le fiamme avevano preso avvio da un piccolo capanno in legno ospitante attrezzi da giardinaggio e biciclette, poi si erano propagate ad un gazebo adiacente. Nessuno è rimasto ferito. Grazie alle testimonianze raccolte, la donna è stata trovata dai carabinieri in stato confusionale poco distante dal luogo del rogo. Ieri l’epilogo della vicenda in tribunale. •

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1