Sul Mincio

Dramma nel fiume, due canoisti si rovesciano: uno muore l'altro è grave in ospedale

I carabinieri sul luogo della tragedia
I carabinieri sul luogo della tragedia
L'intervento dell'elicottero del 118 (video C. Bergamaschi)

Una gita in canoa che si è trasformata in tragedia sul Mincio.

L'intervento è ancora in corso a sud di Borghetto, nel comune di Valeggio, e vigili del fuoco hanno recuperato tre canoisti: uno non grave, uno è stato portato in codice rosso all'ospedale di Borgo Trento mentre un altro, annegato, non ce l'ha fatta.

Il 118 è intervenuto con ambulanza, auto medica ed elicottero.

 

 

AGGIORNAMENTO ORE 18

L'incidente è avvenuto all'altezza della cascata di uno dei canali, 50 metri sopra l'immissione sul fiume.

Sulla canoa c'erano due persone, e non tre come si ipotizzava inizialmente. La terza persona è un passante che si è tuffato per provare a soccorrere uno dei canoisti in acqua. Ci è riuscito, calato con un verricello, il tecnico di elisoccorso: trasportato a riva, l'equipe medica ha subito iniziato a praticare le manovre di rianimazione.

Nel frattempo un passante ha avvisato che più a valle c'era un secondo corpo in acqua. L'elicottero è quindi nuovamente decollato e lo ha individuato vicino a una briglia. Recuperato sempre con il verricello dal tecnico di elisoccorso, il corpo senza vita è stato portato a riva.

A quel punto il canoista sopravvissuto è stato elitrasportato  in gravi condizioni a Borgo Trento.

 

AGGIORNAMENTO ORE 20

Le due persone sulla canoa erano turisti italiani partiti da Borghetto.

Suggerimenti