CHIUDI
CHIUDI

05.02.2020 Tags: Nogarole Rocca

Aiuta autista in panne e gli rubano il cellulare

La pattuglia di carabinieri ad un posto di blocco
La pattuglia di carabinieri ad un posto di blocco

Stava soccorrendo un’automobilista rimasto in panne quando è stato derubato del cellulare. Buon per l’autista che poche ore dopo, i tre giovani mantovani, sono stati fermati, identificati e denunciati a piede libero dai carabinieri della compagnia di Villafranca per furto. Oltre al cellulare, i tre, residenti nel Mantovano, avevano rubato anche una borsa a Bigarello nel Mantovano. La serata di lunedì dei tre a bordo della loro Alfa 147 è iniziata con un furto sulla tangenziale di Mantova. Si sono fermati non appena si sono accorti che un gommista di Bigarello nel Mantovano aveva parcheggiato il suo furgone sulla corsia di emergenza per aiutare un automobilista rimasto in panne. Una volta sceso, è stato la stessa persona rimasta a piedi ad accorgersi uno dei tre giovani era salito sul furgone per rubargli il cellulare. L’autista è corso subito verso il suo furgone ma i tre sono subito ripartiti. La vittima del furto non si è certo persa d’animo e ha avvertito subito i carabinieri di Mantova indicando il modello dell’auto di chi l’aveva derubato. I militari, a loro volta, hanno lanciato l’allerta a tutti i comandi dell’Arma confinanti e alle altre forze dell’ordine. L’allarme è arrivato anche nella sede del comando della polizia municipale di Roverbella sempre nel Mantovano. E sono stati proprio loro i primi ad intercettare l’Alfa 147 dei tre, due trentenni e una romena di vent’anni. Che, però, non si sono dati per vinti, hanno schiacciato sull’acceleratore e hanno continuato la loro fuga in direzione della nostra provincia proprio mentre tutte le radio delle Forze dell’ordine in quella zona, segnalavano la loro presenza. La fuga dei tre è finita, però, una volta raggiunto il Veronese. I carabinieri li hanno intercettati a Nogarole Rocca. Hanno atteso che si dirigessero verso una via stretta proprio per reprimere sul nascere un altro tentativo di fuga. E così i malviventi sono stati bloccati in via Veneto e non hanno opposto resistenza anche perchè l’Alfa 147 apparteneva ad uno dei tre fuggitivi. Un qualsiasi tentativo di speronamento avrebbe danneggiato anche la loro auto. I tre sono stati portati in caserma dove sono stati identificati e denunciati a piede libero per furto, in attesa del processo. •

G.CH.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Necrologie