A Roncolevà rinasce il centro anziani gestito dal circolo Noi

Dopo una sosta forzata di oltre un anno causa Covid-19, il Circolo Noi Il faro di Roncolevà ha ripreso la sua attività ricreativa a favore dei residenti della piccola frazione. Il Centro incontro anziani, gestito dal Circolo, ha reimpostato il programma estivo con incontri in sede tutti i mercoledì dalle 16 con tombolate, ma anche organizzando gite fuori porta. «Siamo ripartiti», sottolinea il presidente del Circolo Daniele Foroni, «a metà maggio in totale sicurezza con delle attività all’aperto in particolare con le visite a santuari della devozione popolare a cui i nostri anziani sono legati: Santa Rita a Pellaloco, il santuario della Comuna ad Ostiglia, oltre alla visita alla tomba a Castagnaro del nostro compianto parroco don Alberto Antonioli, recentemente scomparso. In queste ultime due settimane grazie anche alle vaccinazioni che hanno coinvolto i partecipanti alle nostre attività siamo ripartiti con la tombola, uno dei passatempi più apprezzati». Le attività sono sostenute dall’amministrazione comunale che ringrazia tutti i volontari, i quali mettono a disposizione tempo ed energie per questi momenti importanti di socialità per le persone più sole. Stefano Benedetti, uno dei volontari della prima ora, mette in rilievo l’aspetto positivo costituito dal fatto che nuovi volontari si sono resi disponibili a collaborare. «La pandemia da Covid 19», osserva infatti Benedetti, «sicuramente ha messo in crisi tanti gruppi che operano nel sociale ma ha anche forse fatto riflettere su come sia importante impiegare il proprio tempo libero nelle relazioni e fare qualcosa per gli altri».•.

Lino Fontana

Suggerimenti