Vivere per un giorno nell’età della pietra

Vivere, per un giorno, nell’età della pietra. È quanto promette la «Giornata da preistorici» che il Museo geopaleontologico e preistorico di Sant’Anna d’Alfaedo organizza domenica, con il patrocinio del Comune e del Parco della Lessinia. «Sarà una festa per le famiglie», anticipa il direttore Alberto Castagna, illustrando il programma dell’evento promosso in collaborazione con la pro loco. «I genitori potranno prendere parte ai laboratori assieme ai figli», spiega. Anzi lo suggerisce, proprio per condividere quest’esperienza e sperimentare come gli uomini della preistoria si servivano delle risorse naturali per sopravvivere. A questo sono ispirate le attività didattiche che si potranno seguire dalle 11 alle 12.30 e dalle 14.30 alle 16.30 (la partecipazione è inclusa nel biglietto d’ingresso al museo). Sarà possibile lavorare la selce per ricavare raschiatoi, punte e coltelli; mescolare terre colorate per dipingersi e dipingere gli abiti o disegnare; creare collane con conchiglie e sassi; costruire archi e frecce con arbusti e piume; preparare funi e corde con elementi della natura, scoprendo anche quali sono i vegetali commestibili. Nel pomeriggio, per la gioia dei più piccoli, nella sala della didattica pelli e stoffe saranno a disposizione, sotto una grande tenda, per vestirsi come facevano i preistorici. Con una deroga all’antichità: farsi fotografare da mamma e papà per mostrare poi le foto ai nonni. È l’occasione per conoscere la sede, gestita dall’associazione Benetticeras, che custodisce reperti fossili risalenti a milioni di anni fa e manufatti preistorici.•. M.B.