CHIUDI
CHIUDI

23.05.2019

Villa Costanza in vendita ma non a Brad Pitt

Angelina Jolie e Brad PittVilla Costanza a San Pietro in Cariano
Angelina Jolie e Brad PittVilla Costanza a San Pietro in Cariano

Villa Costanza è tornata in vendita: il compendio è stato di recente affidato all’immobiliare Consulenza casa di Verona e viene proposta come «villa plurifamiliare». Il costo? Trattativa riservata. Lo splendido complesso immobiliare di località Pule a San Pietro in Cariano in passato era finito sotto i riflettori in tutto il mondo per il nome dei suoi possibili compratori, Angelina Jolie e Brad Pitt. I due attori, ai tempi marito e moglie, sembravano aver versato 32 milioni di euro per accaparrarsi l’antica villa seicentesca Pullè Saibante Monga Costanza, dal 1954 cronicario delle anziane suore missionarie comboniane della congregazione delle Pie Madri della Nigrizia fondata nel 1872. Si trattava in realtà di una bufala, ma ci cascarono tutti in tutto il mondo. La notizia, pubblicata da un’importante agenzia internazionale di stampa, scatenò un putiferio. Le suore furono tempestate di visite e chiamate. E a nulla servirono le smentite. Alla fine tanto rumore per nulla. Nessuna vendita. Il grande complesso nobiliare, abbandonato dal 2008, si estende su duemila metri quadrati, 5.800 con i tre parchi, più una foresteria di 1.300 degli anni ’70 con 20 stanze, defilata a nord-est; conta cento vani su di un’area di 24 mila metri quadri. Un gioiello nel cuore della Valpolicella a cui, però, nessuno pareva interessato. Nel 2018, dopo anni di silenzio (ma la fake news della vendita viaggia ancora su internet), per Villa Costanza era arrivata una nuova possibile svolta. Interessato all’acquisto si era detto Nicola Gomirato, scrittore, editore, compositore e direttore d’orchestra veneziano, inventore di strumenti musicali (suo il cafèhon, sei caffettiere collegate a un corno francese, brevettato), autore di libri umoristici e di 930 tra fiabe e racconti per bambini. Gomirato, 56 anni, ha insegnato all’Accademia musicale di Treviso, in Svizzera e in Canada. Dirige ora l’ensemble vocale Le Belle Voci di Venezia e i 30 suonatori dell’orchestra di bambini Young Boys di Treviso. Il maestro ha diretto anche alla Royal Opera House di Muscat, in Oman. Entusiasta di Villa Costanza – ma non risultava alcuna trascrizione notarile della cessione del complesso - non rilasciava dichiarazioni. Ad alcuni selezionati visitatori si era però espresso in questi termini: «Mi propongo di riportare, con gli opportuni onerosi restauri, ai fasti del passato il prestigioso insieme e di farne un polo - cenacolo culturale della Valpolicella con eventi, concerti, mostre di pittura e spettacolini, soprattutto per i bambini». E la sua orchestra da camera, Rondinella, creata nel 2005, si è esibita a Villa Costanza nel salone neoclassico dell’ex cappella delle missionarie. Di recente, però, anche il maestro Gomirato si è ritirato dall’impresa. Nessuno rilascia dichiarazioni, e non lo fa nemmeno suor Rita Oliva, legale della congregazione delle Pie Madri. Insomma, 11 anni di tentativi e un tesoro mai realmente venduto. Adattata a casa di riposo, ampliata, censurata delle «nudità invereconde» di affreschi, vetrate in piombo e statue di sirene e satiri da una delle religiose, la russa suor Maruska, villa Costanza ospitò per anni anche cento sorelle anziane per volta, reduci da Africa, Asia e Americhe, in un piccolo ospedale cronicario molto ben organizzato e aperto anche ai laici. •

Bartolo Fracaroli
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Sondaggio

Il Verona ha scelto Ivan Juric. Cosa ne pensi?
Ivan Juric
ok

Spettacoli

Sport

giro2019 giro2019