CHIUDI
CHIUDI

16.05.2019

Venturini scommette sul turismo

Dario Venturini, candidato sindaco con «Fare insieme»   FOTO PECORA
Dario Venturini, candidato sindaco con «Fare insieme» FOTO PECORA

«Chi vive di ricordi per me è già invecchiato, chi ha in testa nuovi progetti non invecchia e per questo con un gruppo di persone molto attivo ho dato origine a una lista civica per ritornare a fare progetti per Marano, in fase di stasi». Con queste parole Dario Venturini, 62 anni, architetto, spiega le motivazioni che lo spingono a candidarsi come sindaco del Comune di Marano alle prossime amministrative e racconta la lista civica che ha creato a cui ha dato il nome di «Fare insieme». «Un gruppo di professionisti», spiega, «che non si identificano in una linea politica, mossi dalla volontà di mettere la nostra capacità, esperienza e professionalità al servizio di tutto il territorio». Dario Venturini, nato a Marano di Valpolicella dove vive da sempre, non è nuovo alla vita politica, anche se negli ultimi anni aveva dedicato la propria attività a San Pietro in Cariano dove si trova il suo studio professionale e dove dal 2009 al 2014 è stato consigliere di maggioranza con Maestrelli. «Ho iniziato a Marano a 18 anni entrando nel direttivo locale della Democrazia Cristiana. Ho partecipato alla civica di Luigi De Nardi per favorire il primo sviluppo urbanistico del Comune, ho fondato la società di calcio F.C Valgatara nel 1981; poi ho partecipato al primo mandato di Pietro Clementi dal 1985 al 1990 come assessore, sono stato vicepresidente del Consorzio Depurazione Acque reflue fra Marano, Fumane e San Pietro in Cariano. Infine dal 1999 al 2004 sono stato all’opposizione, perché contrario alla politica di espansione speculativa». Tra i punti in agenda c’è la valorizzazione del territorio: «Vogliamo agire mettendo al centro il nostro territorio forte del suo significato storico, culturale, economico e sociale in collaborazione con cantine, ville storiche, realtà enogastronomiche ed enoturistiche, creando posti di lavoro per i nostri giovani e nuovo indotto». Per fare questo Venturini cercherà un rapporto con gli altri comuni della Valpolicella, affrontando temi sovracomunali dalla viabilità al turismo. Come pensa di far fronte a un Comune con molte anime, contrade, capoluogo, Valgatara, zona montana? «Proponiamo le consulte di frazione per incontrare le reali esigenze dei cittadini. Nella lista abbiamo rappresentate tutte le frazioni». E lo spinoso tema della sicurezza che ha toccato il Comune dopo l’ omicidio del ristoratore Castellani qualche anno fa? «Sarà tema importante: vogliamo che la gente torni a vivere serena nella propria casa; intensificheremo la videosorveglianza e studieremo interventi per arginare il problema dei cinghiali». Infine una promessa ai suoi elettori: «Con l’amore per il territorio, la sicurezza, la valorizzazione edilizia dell’esistente e il suo recupero, anche un comune morfologicamente variegato come Marano, sarà unito in un unico intento di miglioramento della vita dei propri cittadini valorizzando le associazioni e le attività culturali esistenti, dalle elementari ai centri anziani». • © RIPRODUZIONE RISERVATA

Agnese Ceschi
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1
Elezioni-2019 Europee Amministrative
giro2019 giro2019

Sondaggio

Sboarina e Salvini vogliono chiudere i cannabis store legali. Siete d'accordo?
ok

Spettacoli

Sport