CHIUDI
CHIUDI

04.08.2020 Tags: Valpolicella

Velocità pericolosa a Santa Lucia, Spiazzi chiede interventi subito

Colonnina arancio dello speed check
Colonnina arancio dello speed check

Traffico e velocità a Santa Lucia: il problema preoccupa il consigliere M5S al punto che ha indirizzato un’interpellanza al sindaco e all’assessore ai Lavori pubblici Davide Pedrotti. «In via Pompea, all’ingresso di Santa Lucia», dice il consigliere, «è stato installato un dissuasore, per il controllo della velocità sul lato opposto alla corsia di entrata, perciò l’effetto deterrente è quasi nullo per chi entra nel centro abitato. Infatti, la distanza del dissuasore dal centro è tale che le auto hanno il tempo di riprendere una velocità pericolosa. Tutto ciò in prossimità della zona residenziale di via Almirante, del bar della frazione e della chiesa, oltre che della fermata dei bus scolastici, un luogo che meriterebbe sicurezza». Per queste ragioni, Spiazzi ha chiesto al sindaco se siano in programma interventi per ovviare alle criticità del traffico di Santa Lucia, se sia prevista la costruzione di un dosso rallentatore e se non si possa spostare in prossimità dell’entrata del paese e dall’altro lato della strada, la colonna per il controllo della velocità. Il vicesindaco e assessore alla viabilità Pedrotti ha risposto in Consiglio: «L’eccesso di velocità è una trasgressione del Codice della strada assai diffusa tra i nostri cittadini e che mi ha indotto ad avviare, da novembre 2019, controlli mirati in diversi punti del territorio e anche a Santa Lucia. Come per altre strade del paese, anche per Santa Lucia si stanno studiando forme e modi per far ridurre la velocità, specialmente nelle vie di maggior pericolo per l’incolumità delle persone. Le varie valutazioni si faranno anche consultando il Piano urbano della mobilità, considerando il periodo medio-lungo della mobilità. Il Piano oggi non è approvato in via definitiva». Conclude Pedrotti: «Le forme di rallentamento che installaremo saranno quelle suggerite dal Codice della strada, come il dosso rallentatore con caratteristiche e condizioni di viabilità ben definite. Se dal confronto con il comandante della Polizia locale e con l’ufficio tecnico risultasse necessario spostare lo speed-check dall’attuale posizione, sarà ben accolta la proposta del consigliere Spiazzi».

L.C.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Necrologie