CHIUDI
CHIUDI

13.12.2019

Valpolicella, convegno finale del corso “Politiche e governance del territorio”

Una veduta della Valpolicella
Una veduta della Valpolicella

Un’applicazione che incrocia percorsi enogastronomici e culturali in Valpolicella. Il recupero turistico delle cave di Prun e dell’alta Valpolicella, di cui si parla da anni.  La riqualificazione dell’area industriale dismessa ex Lonardi a San Pietro in Cariano per farne un polo delle produzioni locali e della ristorazione. Sono tre elaborati finali e concreti emersi dal primo corso universitario pubblico-privato in Italia di “Politiche e governance del territorio”

Vengono presentati a Verona al convegno dibattito “Come il territorio può essere il motore di sviluppo economico e sociale” in programma oggi, venerdì 13 dicembre, alle 15.30, nella loggia di Fra’ Giocondo in piazza dei Signori.

L’appuntamento conclude il percorso formativo - otto lezioni e 40 ore totali - sostenuto da 12 Comuni della Valpolicella, Valpolicella Benaco Banca e aziende locali. Lo scopo del corso, promosso nella sede universitaria di Villa Lebrecht a San Floriano dal dipartimento di Economia aziendale dell’Università di Verona e patrocinato dalla Provincia, è stato approfondire norme e strumenti per una strategia di sviluppo consapevole da parte del pubblico e del privato.

Su questa scia il convegno finale vuole essere un’occasione di confronto tra università, enti locali e imprese sulle politiche di gestione e valorizzazione territoriale. L’incontro sarà aperto da Federico Brunetti, direttore del dipartimento di Economia aziendale dell’università di Verona. Seguiranno gli interventi dell’assessore regionale a trasporti e infrastrutture Elisa De Berti, del presidente della Provincia Manuel Scalzotto, del sindaco di Fumane Daniele Zivelonghi e del vicepresidente di Valpolicella Benaco Banca Gianmaria Tommasi.

Il tema del convegno sarà poi approfondito dai docenti del percorso formativo: il direttore del corso Davide Gaeta, Jacopo Bercelli (università di Verona), Roberto Bianchi (direttore generale Foragri), Giovanni Cannata (rettore dell’università Mercatorum), Luca Castagnetti (partner Studio Impresa), Daniela Cavallo (architetto), Sebastiano Messina (università di Verona), Matteo Pressi (capo gabinetto Provincia di Verona).

Camilla Madinelli
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Necrologie