Slitta la modifica alla viabilità nella zona del Sacro Cuore

Viale Rizzardi sarà a senso unico a salire FOTO PECORA
Viale Rizzardi sarà a senso unico a salire FOTO PECORA

Le modifiche alla viabilità su viale Rizzardi e sulle aree limitrofe all’ospedale, che erano state annunciate dal Comune di Negrar di Valpolicella a partire dal 9 settembre, alla fine non sono arrivate. Tutto è come prima, nel traffico in centro paese. Ma la piccola rivoluzione programmata, assicura il sindaco Roberto Grison, è solo rimandata. L’amministrazione comunale ha deciso infatti di posticipare la partenza del piano sperimentale per cambiare la mobilità stradale nella zona intorno al nuovo ingresso del Sacro Cuore Don Calabria. Con qualche modifica al progetto iniziale e un asfalto nuovo in arrivo per viale Rizzardi con lavori a carico dell’ospedale. «La proposta è stata ripensata in termini migliorativi sotto vari punti di vista, sempre in accordo con la direzione del Sacro Cuore», spiega Grison. «Anzitutto la ditta incaricata dall’ospedale per la riqualificazione del fondo stradale si è resa disponibile ad anticipare il cantiere e sono state inserite nei lavori anche due caditoie stradali all’altezza dell’ufficio postale, dove l’acqua piovana non defluisce e si deposita in superficie con i disagi che ne derivano». «Inoltre, su viale Rizzardi sperimenteremo il senso unico a salire, e non più a scendere», prosegue. «In questo modo saranno tutelate le necessità dell’ospedale, dall’accesso al Pronto soccorso a quello per i pazienti oncologici o dei fornitori, e anche l’utilizzo del parcheggio comunale adiacente al nuovo ingresso, senza dover prevedere come prima tante deroghe. Potranno scendere dal viale, invece, soltanto le ambulanze e i mezzi autorizzati». La data in cui entreranno in vigore le modifiche alla circolazione viabilistica sarà resa nota dal Comune non appena sarà completata la riasfaltatura. «Questo cambio di date non influisce sulla segnaletica, che non deve essere rifatta», conclude il sindaco. «Ritengo che sia meglio attendere qualche settimana per partire, se avverrà con un fondo stradale nuovo e una versione corretta per soddisfare le varie esigenze». •

Camilla Madinelli