CHIUDI
CHIUDI

03.12.2019

Sottopasso pronto, anzi no L’apertura slitta all’estate

Il sottopasso già asfaltato, rimarrà però chiuso ancora per diversi mesi
Il sottopasso già asfaltato, rimarrà però chiuso ancora per diversi mesi

Il sottopasso stradale al Passo di Napoleone, che necessita di altre opere complementari per la sua apertura, non sarà percorribile prima dell’estate 2020. Lo ha spiegato in una nota Anas, ente competente per la realizzazione dei lavori sulla strada statale 12 del Brennero e dell’Abetone nell’area al confine tra i Comuni di Sant’Ambrogio di Valpolicella e Dolcè, rispondendo a un quesito del gruppo d’opposizione Sant’Ambrogio Riparte. «Si teme un’altra interminabile telenovela prima che arrivi finalmente la conclusione definitiva dei lavori che interessano uno dei crocevia più trafficati di Verona e provincia», ha spiegato il consigliere Davide Padovani di Sant’Ambrogio Riparte. Le opere, iniziate nel 21 febbraio 2017, prevedevano la costruzione del sottopasso e di una rotatoria di superficie in sostituzione dell’incrocio con semaforo. Costo delle opere, comprensivo anche di un’altra rotatoria sempre a Domegliara e funzionante da un pezzo: sei milioni di euro. L’obiettivo erao di snellire il traffico sia verso Trento che sulla provinciale Napoleonica che collega Domegliara e la zona industriale di Volargne a quella di Camporeggio tra Cavaion e Rivoli Veronese, nonché al casello autostradale e centri commerciali di Affi. La fine lavori era prevista in 540 giorni lavorativi, ovvero autunno 2018. Ritardi burocratici e imprevisti durante gli scavi hanno permesso di inaugurare la rotatoria di superficie, ripristinando il doppio senso di marcia al Passo di Napoleone, solo il 10 luglio di quest’anno. Quanto al sottopasso, i tempi sono ancora lunghi. L’opera sembra terminata, è stata anche già asfaltata. A fare chiarezza il consigliere di Sant’Ambrogio Riparte Davide Padovani, che in consiglio ha ricostruito le tappe dei lavori. «In una nostra interpellanza del 30 settembre», spiega Padovani, «chiedevamo all’amministrazione aggiornamenti sullo stato del sottopasso. Purtroppo la risposta eludeva nostra richiesta. L’amministrazione ha risposto che si tratta di un’opera realizzata da Anas, proprietario della strada, precisando che i lavori della rotonda insistono anche sul Comune di Dolcè. L’amministrazione avrebbe comunicato ulteriori informazioni non appena ne fossero venuta a conoscenza». Insoddisfatto della risposta, Sant’Ambrogio Riparte con capogruppo Vincenzo Corona si è rivolto direttamente ad Anas, «cosa che avrebbe potuto fare l’amministrazione», sottolinea Padovani. «Anas ha risposto in maniera del non del tutto esaustiva, quindi chiederemo ulteriori chiarimenti. Tuttavia la sua nota risulta più dettagliata di quella a firma del nostro sindaco». Dalla risposta di Anas emerge che l’apertura del sottopasso avverrà nel secondo trimestre 2020 se non dopo. «Le comunichiamo» scrive Anas nella nota, «che i lavori principali sono conclusi e le opere strutturali completate. A breve sono programmati i lavori complementari, che saranno realizzati da imprese specializzate: installazione dell’impianto di smaltimento delle acque, semaforo, centraline per il controllo della strumentazione in via telematica, quadri elettrici». Anas conclude: «La fine lavori è stimata per il secondo trimestre del 2020». Padovani afferma: «Chiediamo al sindaco se sia in contatto con Anas e ae segua i lavori oppure, come è parso dalla stessa lettera ricevuta da Anas, i contatti siano sporadici e occasionali». • © RIPRODUZIONE RISERVATA

Massimo Ugolini
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1