CHIUDI
CHIUDI

23.02.2020

Nuovo edificio, polemica in Comune

Non cessano le polemiche sulla nuova edificazione tra via IV novembre, via Pozzo e la lottizzazione I Cimieri a Sant’Ambrogio di Valpolicella in sostituzione di un precedente fabbricato. Tensioni sono emerse anche nell’ultimo consiglio comunale di Sant’Ambrogio di Valpolicella. Ad evidenziare la controversa questione è stato il consigliere di Partecipazione Autonomia Pier Luigi Toffalori, rilanciando quanto sollevato, lo scorso autunno, dal consigliere di Sant’Ambrogio Riparte Romina Grigoli con specifiche interrogazioni. Oggetto del contendere è il fatto che «questi lavori non tengono conto della sicurezza dei pedoni, tant’è che il marciapiede della lottizzazione termina all'inizio dell’area in costruzione», aveva spiegato Romina Grigoli. «Il nuovo edificio in via IV Novembre», ha affermato il consigliere d’opposizione e già sindaco Pier Luigi Toffalori, «dovrebbe rientrare nella logica di un interesse comune. Quando sono state concesse le autorizzazioni edificatorie, si sarebbe dovuto imporre un arretramento del nuovo immobile. Invece si è creata la situazione opposta nonostante l’attuale sindaco Zorzi fosse, nel precedente mandato scaduto lo scorso giugno, assessore all’urbanistica». Andando avanti, il consigliere Toffalori ha rincarato la dose: «È stata l’ennesima occasione mancata per fare valere i diritti della comunità e non solo di un singolo privato». L’amministrazione, ha spiegato il sindaco Zorzi, ha già risposto per iscritto due volte alle interrogazioni del gruppo consiliare Sant’Ambrogio Riparte. •

M.U.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Necrologie