CHIUDI
CHIUDI

18.06.2019

La bandiera salvata: Savoia cittadino onorario

La cittadinanza onoraria a Savoia
La cittadinanza onoraria a Savoia

Giulio Savoia, ora è cittadino onorario di Susegana. Dopo Caporetto, suo padre portò via dal municipio di Susegana (Treviso) la bandiera perché non finisse in mano agli austroungarici. Giulio Savoia, nei mesi scorsi aveva deciso di restiuire il vessillo, conservato dal 1917, al comune veneto. Il suo gesto era stato molto apprezzato e ora l’amministrazione comunale di Susegana ha voluto dare un riconoscimento al cittadino veronese che aveva custodito la bandiera di quel paese. Così il primo giugno, nella sala consiliare del comune di Susegana, la sindaco Vincenza Scarpa, in una convocazione straordinaria del consiglio comunale, ha conferito a Giulio Savoia la cittadinanza onoraria con la seguente motivazione: «Per la generosità dimostrata nel donare al Comune di Susegana la bandiera storica tricolore, con stemma Savoia, ammainata dal padre, il geniere Umberto Savoia, dal pennone del municipio per salvarla dall’invasore durante i giorni della ritirata di Caporetto». È stata una cerimonia molto toccante che si è svolta alla presenza dei familiari del signor Giulio, del sindaco riconfermato nelle recenti elezioni di Sant’Ambrogio Roberto Zorzi, di numerose associazioni d’Arma, e non, suseganesi e di cittadini che a conclusione del conferimento con orgoglio salutavano Giulio come «caro concittadino». Dopo l’esposizione del prezioso cimelio appena restaurato sono intervenuti il signor Giulio che con parole interrotte dalla commozione ha ringraziato tutti, i sindaci e i rappresentanti delle minoranze. È stata una gara a ricercare le parole più belle e significative per sottolineare l’importanza del gesto compiuto ed il valore della bandiera quale simbolo di patria. Giulio in segno di riconoscenza ha donato una pregiata statua di marmo Carrara, realizzata nella ditta di marmo di famiglia attrezzata con macchinari all’avanguardia per la riproduzione di opere d’arte, rappresentante una Madonna con due bambini in braccio simbolo di accoglienza materna per tutta l’umanità. Dopo il rinfresco offerto dal Comune di Susegana il signor Giulio ha voluto ospitare le autorità politiche ed i familiari per un pranzo in un prestigioso ristorane del luogo festeggiando nel contempo i suoi 90 anni recentemente compiuti. Quale modo migliore?

A.V.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1