CHIUDI
CHIUDI

11.12.2019

In Consiglio si litiga su Dante Alighieri

Perfino Dante Alighieri fa litigare i gruppi di opposizione in Consiglio a Sant’Ambrogio. Colpa della mozione per l’adesione a DanteDì, iniziativa di un quotidiano e proposta dal capogruppo di Sant’Ambrogio Riparte Vincenzo Corona. Si è opposto il consigliere di Partecipazione Autonomia Pier Luigi Toffalori. Lo stesso, dopo un battibecco con Corona, è uscito dall’aula al momento del voto, atto approvato con i voti della maggioranza del sindaco Roberto Zorzi e di Sant’Ambrogio Riparte. «La scorsa primavera», ha illustrato Corona, «il Corriere, attraverso uno studioso che collabora con le pagine culturali, ha proposto una giornata nazionale, dedicata a Dante per i 700 anni dalla morte, nel 2021». La risposta, ha aggiunto Corona, «è stata travolgente. Proponiamo al consiglio di aderire a questa iniziativa». Luciano Tonel: «La mozione sarà accolta, l’evento è importante». Ma Toffalori ha chiesto un rinvio del voto: «Potrei essere favorevole, ma il Comune dovrebbe contattare i discendenti di Dante, che risiedono a Gargagnago; sarà il consiglio comunale ad esprime il proprio parere. Si tratta di una questione di correttezza istituzionale». •

M.U.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Sondaggio

Qual è secondo voi la Grande opera più urgente per la città e che vorreste vedere realizzata per prima?
ok

Necrologie