CHIUDI
CHIUDI

02.03.2020

Il Comune cede cinque aree pubbliche Il Consiglio si spacca sull’alienazione

L’area di via Roma, a Sant’Ambrogio di Valpolicella, nei pressi del cimitero, oggetto di possibile cessione da parte dell’amministrazione comunale di Sant’Ambrogio, non smette di generare critiche e polemiche. È successo anche nell’ultimo consiglio comunale che ha approvato il piano delle alienazioni e valorizzazioni immobiliari 2020-2022 con il voto favorevole della maggioranza e l’astensione del gruppo Sant’Ambrogio Riparte e quello contrario di Partecipazione Autonomia. Cinque le aree pubbliche messe in vendita dall’amministrazione: terreno agricolo in via Einaudi (123.200 euro) e area verde in via Roma (108mila euro), a Sant’Ambrogio, terreno agricolo in località Pigna tra Sant’Ambrogio e Gargagnago (78.210 euro), due aree verdi a Gargagnago (1.200 euro ciascuna) in via Stazione. «Riproponiamo la cessione di cinque aree che erano già nel piano alienazione dello scorso anno», ha illustrato il sindaco Zorzi, scatenando il duro intervento di Pier Luigi Toffalori di Partecipazione Autonomia. «Nel piano vi sono aree di piccole dimensioni come quelle in via Stazione, a Gargagnago, che potevano essere inglobate nelle relative lottizzazioni al momento dell’edificazione», ha spiegato Toffalori, «invece l’area di via Roma, di fatto, è inserita in un compendio strategico tra l’ex quartiere fieristico e l’ecocentro comunale. Per questo motivo potrebbe costituire un naturale ampliamento e sviluppo della stessa isola ecologica». Toffalori ha allargato la prospettiva: «L’area potrebbe essere destinata ad iniziative tali da generare un introito stabile annuo nell’ambito del riciclo dei rifiuti, affittandola all’azienda Serit od altre realtà che operano in questo campo». •

Massimo Ugolini
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Necrologie