CHIUDI
CHIUDI

14.04.2019

Il Comune bussa a Roma per il nuovo campo da calcio

Obiettivo? Un nuovo campo da calcio nell’impianto sportivo del Montindon di Sant’Ambrogio di Valpolicella, attualmente composto da un campo in erba sintetica e dal palazzetto dello sport. Il nuovo terreno di gioco, che prevede una spesa di 199,574 mila euro, sarà realizzato sul terreno tra il campo sintetico e il palazzetto, in pratica dove c’era, fin dai primi anni Novanta, il seconda campo da calcio, poi sacrificato, non senza pesanti critiche, per la costruzione del palazzetto inaugurato nel 2009. L’amministrazione comunale, guidata dal sindaco Roberto Zorzi, ha presentato una domanda di finanziamento nell’ambito del bando «Sport e periferie 2018», pubblicato dalla presidenza del Consiglio dei Ministri. Il bando, che prevede la selezione di interventi da finanziare in relazione alla legge 2015 del dicembre 2017, riguarda la realizzazione e la rigenerazione di impianti sportivi finalizzati all’attività agonistica, localizzati nelle aree svantaggiate del paese e nelle periferie urbane; diffusione di attrezzature sportive con l’obiettivo di rimuovere gli squilibri economici e sociali esistenti; completamento ed adeguamento di impianti sportivi esistenti da destinare all’attività agonistica nazionale e internazionale. L’amministrazione comunale, nello specifico, ha presentato una domanda di finanziamento sulla base del progetto redatto dall’architetto Nicola Mazzi ed approvato dalla giunta nel luglio 2016, per una spesa complessiva di 199,574 mila euro, di cui 147mila richiesti tramite bando e 51.889 euro di fondi comunali. Il passo successivo era il reperimento delle risorse, subordinato all’attivazione di specifici bandi statali o regionali. «Nostro obiettivo», sintetizza il sindaco Roberto Zorzi, «è quello di aumentare l’offerta e la disponibilità degli spazi a servizio delle società calcistiche locali». La palla passa ora alla Presidenza del Consiglio dei Ministri che valuterà ed eventualmente approverà i progetti pervenuti dagli enti, destinandovi le risorse previste nel bando. •

M.U.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1