CHIUDI
CHIUDI

06.12.2019

Giovane scomparso ritrovato a Portici

La giornalista Federica Sciarelli, conduttrice di Chi l’ha visto?
La giornalista Federica Sciarelli, conduttrice di Chi l’ha visto?

Da Sant’Ambrogio di Valpolicella a Portici, in provincia di Napoli. È il lungo viaggio che ha compiuto un diciottenne residente con la famiglia tra le colline valpolicellesi, che l’altro ieri si era allontanato da casa salendo su un mezzo pubblico senza più tornare e che ieri pomeriggio è stato ritrovato dall’altra parte dello Stivale. Per ritrovarlo la famiglia, mercoledì sera, si era appellata alla trasmissione televisiva «Chi l’ha visto», in onda su Rai Tre. La conduttrice e giornalista Federica Sciarelli aveva aperto la puntata proprio con questo appello: «Aiutateci a trovarlo» sottolineando l’urgenza di riportare a casa il ragazzone di Sant’Ambrogio dal sorriso simpatico. Mercoledì sera l’ultima traccia del diciottenne, come riferito durante la trasmissione, era stata quella lasciata dal suo cellulare agganciato in provincia di Siena. Ma il ragazzo non si è fermato alla Toscana e ha proseguito il suo viaggio attraverso il Lazio fino in Campania. Qui è stato trovato. Per la precisione a Portici dove è stato riconosciuto dai carabinieri nella piazza della chiesa di San Pasquale. La famiglia ha potuto così riabbracciarlo e tirare un sospiro di sollievo. Così come tutta l’Italia che mercoledì sera era davanti alla tv, magari sperando di poter essere d’aiuto nelle ricerche. Il lieto fine è arrivato, dunque, anche perché il giovane sarebbe in buone condizioni di salute. Il ragazzo non è nuovo agli allontanamenti da casa. Un appello per ritrovarlo era stato lanciato anche nel luglio 2015 quando, ancora ragazzino, non era tornato a casa. Erano scattate le ricerche, poi il ritrovamento della bicicletta alla stazione di Domegliara aveva indirizzato le operazioni su tutte le stazioni ferroviarie. Il tam tam si era diffuso e anche in quel caso la ricerca si era conclusa nel migliore dei modi: l’adolescente fu trovato in centro a Bolzano. Anche allora probabilmente aveva attraversato la sua porzione d’Italia su un mezzo pubblico. •

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1