CHIUDI
CHIUDI

11.10.2019

Asfalti, rotonde e nuove polemiche

La nuova rotatoria di Sant’Ambrogio di Valpolicella
La nuova rotatoria di Sant’Ambrogio di Valpolicella

Sempre al centro di polemiche e di segnalazioni dai cittadini, la viabilità nel Comune di Sant’Ambrogio di Valpolicella. A partire dall’area del Passo di Napoleone, al confine con quello di Dolcè. Dopo interminabili lavori, alternati ad infinite interruzioni, sono stati ultimati rotatoria e sottopasso in sostituzione dell’impianto semaforico. La rotatoria è stata inaugurata, per chiudere il mosaico manca l’apertura del sottopasso. «Il sottopasso per la Valdadige è ancora chiuso al traffico», ha attaccato il consigliere d’opposizione di Sant’Ambrogio Riparte, Davide Padovani, il Consiglio comunale. «Da quanto ne sappiamo, si attedeva l’arrivo delle pompe per lo smaltimento delle acque meteoriche. Ma questo è l’unico sistema di smaltimento?». Il sindaco Roberto Zorzi ha tagliato corto: «Devo ribadire quanto detto in questi anni: i lavori sono stati realizzati da Anas, competente anche per il sistema di smaltimento delle acque. Siamo in contatto con l’amministrazione di Dolcè sul cui terreno insiste la rotatoria». Nello stesso Consiglio, Padovani ha chiesto lumi sui lavori alla rotonda, parzialmente realizzata, tra la lottizzazione Pellegrini-Franchi e via Lanza che dovrebbe costituire la futura immissione nell’area. A che punto sono i lavori? Sono state definite tra i proprietari della lottizzante e l’amministrazione alcune modifiche per l’immissione su via Lanza?» L’amministrazione Zorzi risponderà per iscritto. Intanto proseguono le opere avviate dal Comune, in tema d’asfalti, per un importo complessivo di 400mila euro finanziati. «Nel prossimo piano di lavori pubblici», spiega il sindaco Roberto Zorzi «abbiamo programmato le asfaltature di via Tombajol e via Monte Baldo a Ponton, nonché di via Fossa Fumara a Domegliara». L’iter burocratico, per una spesa di 150mila euro, è iniziato. «Contiamo di realizzare le opere entro il primo semestre 2020», ha specificato il primo cittadino. Recentemente sono state asfaltate via Cesare Battisti, di cui è stato riqualificato pure l’intero marciapiede, per un importo di 100mila euro; via dei Dossi e parte di via Case Sparse Brennero, a Domegliara, per 22mila euro; una parte della contrada di località di Brentani per 50mila euro. «L’asfaltatura di Brentani è stata parziale in quanto l’Azienda Gardesana Servizi dovrà completare il secondo stralcio della rete dell’acquedotto. Terminate le opere, provvederemo ad asfaltare la restante parte». Il sindaco ha poi riassunto quanto fatto per le asfaltature. Altri 200mila euro sono stati finanziati, nella prima parte dell’anno, ha proseguito Roberto Zorzi, «per asfaltare via Montindon che collega la strada statale 12 del Brennero con la zona industriale ambrosiana e il centro paese, via Beethoven a Domegliara e via Monteleone a Gargagnago». Il sindaco Zorzi ha aggiunto: «Al di là delle asfaltature tradizionali, è chiaro che siamo attenti alla gestione ordinaria del patrimonio comunale. Nell’ultimo Consiglio abbiamo destinato circa 8mila euro per la riparare buche e per altre situazioni che potrebbero creare disagio alla viabilità sulle strade comunali». •

Massimo Ugolini
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1