CHIUDI
CHIUDI

22.09.2019

Arrivederci don Mazzai È il parroco che pedala

La comunità ambrosiana saluterà oggi don Ambrogio Mazzai, dopo che a luglio era stato dato l’annuncio del suo trasferimento dalle unità pastorali di Sant’Ambrogio e Domegliara alla parrocchia cittadina di San Massimo. La notizia aveva destato stupore e meraviglia, in quanto don Ambrogio era arrivato solo tre anni fa. Afferma Chiara Perantoni animatrice del gruppo adolescenti: «Abbiamo ricevuto con dispiacere la notizia del suo trasferimento. Don Ambrogio è stato per noi una guida in questa sfida durante i tre anni trascorsi nelle nostre comunità. Essendo stato il primo vicario condiviso tra le due realtà di Sant’Ambrogio e Domegliara, ha aiutato molto noi giovani nel mettere insieme le forze e collaborare per creare l’unità pastorale. È stato il ponte che ci ha permesso di cominciare a camminare insieme come un unico gruppo adolescenti, un compagno di viaggio che ci ha aiutato e sostenuto nel cercare sempre di trasmettere la gioia e la bellezza che viene dalla fede ai ragazzi che ci sono affidati». Aggiunge la catechista Cecilia Buttura: «Don Ambrogio ha curato in modo particolare la pastorale di giovani e adolescenti delle unità pastorali di Sant’Ambrogio e Domegliara, con l’obiettivo di far sperimentare ai ragazzi il servizio, la preghiera e lo spirito di aggregazione e di comunità». Conclude Sergio Aldrighetti, sacrista di Sant’Ambrogio: «In questi anni ho notato una grande disponibilità nel sacrificare la sua passione ciclistica per la comunità. È stato un ottimo esempio di donazione». Sarà sostituito dal novello sacerdote don Francesco Facchinetti. •

M.F.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1