CHIUDI
CHIUDI

16.01.2020

«Quei parcheggi così sono inutilizzabili per i disabili»

Uno degli stalli segnalati da Righetti in località Paladon
Uno degli stalli segnalati da Righetti in località Paladon

I parcheggi per persone disabili davanti all’ingresso di un supermercato di San Pietro in Cariano, in località Paladon, non sono a norma. Lo segnala al Comune di San Pietro il negrarese Giuseppe Righetti, ideatore del protocollo «Valpolicella senza barriere» e già consigliere comunale delegato alle barriere architettoniche. «Quei parcheggi non possono essere di alcuna utilità per le persone disabili, visto che non ci sono gli spazi adeguati per poter scendere dall’auto o salirci», dice Righetti. «La legge, e anche il buon senso, prevede che il posteggio per disabili abbia dimensioni maggiori, con una fascia sia sul lato di guida che sul retro dello stallo che ne garantisca l’uso a chi, ad esempio, ha una sedia a rotelle. Nel caso di San Pietro, il posizionamento vicino all’ingresso va benissimo, le righe gialle e il simbolo ci sono, ma con le misure non ci siamo». I posteggi a cui fa riferimento Righetti sono su area privata, ma dopo alcuni tentativi andati a vuoto con la proprietà ora chiede l’intervento del Comune per risolvere la situazione. «Ho avvisato i responsabili del supermercato e da settimane cerco di mettermi in contatto con la sede centrale, per spiegare il problema, ma finora nessuna risposta», spiega. Si mette pure a disposizione, Righetti: «Sul tema posso fornire documentazione e consulenza gratuita, purché i parcheggi vengano ridisegnati correttamente. Solo così tutti i disabili potranno veramente utilizzarli». La situazione davanti al supermercato non è l’unica irregolare. «Accade di frequente che i posteggi non sia fatti a regola d’arte, purtroppo, e questo è grave perché ne compromette l’uso da parte della persone ai quali sono destinati», commenta Righetti. Analoga situazione gli è stata segnalata ad Affi, sempre davanti a un supermarket, e si sta interessando anche a quel caso. Al centro commerciale di Santa Maria di Negrar, invece, fino all’anno scorso gli stalli riservati ai disabili mancavano. Solo dopo sue ripetute insistenze la proprietà si è decisa a mettersi in regola. «Non bisogna mai abbassare la guardia sull’accessibilità e il rispetto delle norme in merito», conclude Righetti, che collabora su questi temi con amministrazioni locali e associazioni e plaude al Comune di Marano, intervenuto a Valgatara per migliorare la posizione degli stalli gialli in località Rugolin e disegnarli correttamente. «Erano troppo distanti dalle case e da alcune attività lì intorno, il Comune ha capito e agito in tempi record». •

C.M.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Sondaggio

Qual è secondo voi la Grande opera più urgente per la città e che vorreste vedere realizzata per prima?
ok

Necrologie