MARANO DI VALPOLICELLA

Rosetta Andreis festeggia i 100 anni

Rosetta Andreis festeggia
Rosetta Andreis festeggia
Rosetta Andreis festeggia
Rosetta Andreis festeggia

Rosetta Andreis ha tagliato il traguardo del secolo festeggiando in un ristorante di Marano, paese dove vive con la figlia Luigina, in perfetta autonomia, circondata dai nipoti. Nata a Pescantina nel 1922 è la prima di 9 fratelli e sorelle, figlia di Luigi Andreis e Antonia Albertini provenienti da Pràole, frazione di Cerro Veronese. Nei primi anni del 1900 la famiglia acquistò casa e campi in contrada La Presa. Erano anni difficili perciò assieme ad altre ragazze, allora adolescenti, Rosetta fu mandata a lavorare alla Filanda Banfi a Legnano nel milanese. La sera le ragazze erano ospiti di un Istituto delle suore Campostrini.

 

Nel frattempo era cominciata la guerra. Nei suoi ricordi c’è ancora l’eco della paura durante i bombardamenti. Poi i padroni della filanda decisero di chiudere e la fabbrica qualche tempo fu distrutta da una bomba. In quel periodo, l’esplosione del forte di Corrubbio distrusse parzialmente la casa dei suoi genitori. Nel dopo guerra conobbe Silvio Guardini originario di Purano frazione di Marano; si sposarono, e il 12 aprile del 1949 nacque la loro figlia Luigina. In cerca di lavoro emigrarono in svizzera e nel 1954 tornarono a Pescantina acquistando una casa in via Prognetta dove rimasero fino al 1980. In quell’anno si trasferirono a Marano di Valpolicella, dove nel frattempo la figlia Luigina era andata ad abitare col marito Sisto Zardini. A Marano Rosetta è molto conosciuta per la sua passione per la pittura e la partecipazione attiva alla vita del paese. Ha guidato la sua Fiat 126 blu chiaro fino all'età di 92 anni. “La roccia centenaria”, come la chiamano i nipoti, gode di ottima salute e promette di continuare.

Lino Cattabianchi