Ripresi i corsi della scuola d’arte Paolo Brenzoni

Hanno preso il via ieri i corsi di disegno, pittura, modellazione plastica e scultura della pietra della scuola d’arte Paolo Brenzoni a Sant’Ambrogio di Valpolicella. Le lezioni si tengono nel laboratorio al quartiere fieristico e nella sede di San Giorgio di Valpolicella. «Quasi tutti gli allievi sono tornati per recuperare le lezioni perse a causa dell’emergenza Covid-19 e per iniziare i nuovi corsi», commenta il direttore della scuola Beatrice Mariotto , «così come i docenti, che proseguiranno con gli allievi i lavori iniziati e purtroppo non terminati, soprattutto in vista degli eventi programmati dalla scuola nel 2021 per i 700 anni dalla morte di Dante Alighieri. Iva Recchia riprende quindi i corsi di disegno e pittura, Artur Sulce il corso di modellato e lo scultore Matteo Cavaioni le lezioni di scultura del marmo. E per la prossima primavera, per aprile, stiamo già pensando ad un’esposizione d’arte nel capannone delle manifestazioni o, se le norme non lo consentiranno, all’aperto”. «La scuola d’arte» afferma Roberto Zorzi, sindaco di Sant'Ambrogio «è un importante punto di riferimento culturale ed artistico sul nostro territorio. Ringrazio i docenti, Iva Recchia, Artur Sulce, Matteo Cavaioni e il nostro direttore, Beatrice Mariotto, che la amano e la sostengono sempre». •

M.F.