Reguso, festa senza le note Suonano gnocchi e natura

All’ombra di grandi alberi o sotto le stelle. Senza programmi predefiniti, senza band musicali. Solo, per così dire, con la voglia di ritrovarsi tra vecchi compaesani e «ciacolare» nei prati tra un piatto di gnocchi di malga e un bicchiere di vino. Domenica a Gorgusello, piccola contrada del Comune di Fumane situata a metà strada tra Breonio e Molina, torna la «Festa del reguso» dopo una pausa biennale obbligata dalla pandemia. È organizzata dal Comitato Gorgusello con la collaborazione di tutto il borgo e della pro loco di Breonio. Il reguso, per i contadini di una volta, era il secondo taglio del fieno che veniva eseguito proprio in questo periodo. Un faticoso impegno che diventava a fine giornata anche l’occasione per sedersi nei «prà», mettere in comune quel poco cibo che c’era a disposizione delle famiglie e festeggiare in compagnia il lavoro portato a termine. «Il merito e il segreto di questa festa è la partecipazione di tutti, compresa la pro loco di Breonio», afferma Giovanni Zivelonghi a nome del Comitato. «sono 30 anni che ci troviamo sotto le grandi ombre degli alberi di noce e attorno a una fontana per riunire, principalmente, tutti gli abitanti della contrada che negli anni si sono dispersi. Il successo è stato enorme, con migliaia di persone a ogni edizione. Gorgusello conta ormai pochissimi abitanti e ha vissuto in prima linea lo spopolamento della montagna per ragioni legate al lavoro e al cambiamento degli stili di vita. Per tutto il giorno e fino a sera, domenica, alla «Festa del reguso» si potranno assaggiare prelibatezze di ogni sorta, dagli gnocchi di malga ai salumi e formaggi della Lessinia, dalla torte fatte in casa al cinghiale con la polenta. E, oltre agli assaggi dei sapori tradizionali e al bere, si potrà gustare il piacere dello stare insieme in modo semplice e genuino. Come un tempo nelle «contrà». Il ricavato della festa viene destinato in beneficenza, sia a progetti di solidarietà che a opere di ristrutturazione di beni come la malga e le fontane. •. C.M.