Quarella nuovo presidente della San Vincenzo

Luciano Quarella, neo presidente della San Vincenzo
Luciano Quarella, neo presidente della San Vincenzo
Luciano Quarella, neo presidente della San Vincenzo
Luciano Quarella, neo presidente della San Vincenzo

Cambio della guardia, come da statuto, alla Conferenza di San Vincenzo che ha rinnovato le cariche operative. Luciano Quarella è il nuovo presidente e succede a Luciano Gaburro. «Ringrazio i 20 soci e i 40 volontari, la parrocchia di Pescantina e i servizi sociali del Comune, per la collaborazione prestata alle molte situazioni di bisogno», sottolinea il presidente uscente. La San Vincenzo a Pescantina ha una lunga tradizione di solidarietà: è stata fondata una settantina di anni fa e opera in più direzioni nell’ ambito dell’assistenza individuale e familiare, affrontando sempre nuovi bisogni. Il cuore pulsante è il Centro operativo di via Ponte 95, dove si svolgono diverse operazioni. «Partiamo con grande entusiasmo», esordisce il neo presidente Quarella, «pronti a sostenere le tante iniziative sin qui attuate». Lungo l’elenco delle attività della San Vincenzo: la formazione e distribuzione, una volta al mese, di pacchi alimentari per 81 famiglie, per un totale di 273 persone che necessitano di assistenza. I generi alimentari sono forniti dal Banco alimentare di Verona e integrati da raccolte alimentari periodiche nei supermercati della zona e, in parte, da acquisti diretti. A questo servizio di base si affianca spesso il sostegno al pagamento delle bollette di luce, acqua, gas e spese mediche. «Durante la settimana, col nostro furgone», spiega il presidente, «andiamo a Verona Mercato ogni mercoledì mattina per raccogliere frutta e verdura. Al martedì e giovedì sera ci rechiamo al supermercato Lidl di Bussolengo per recuperare i prodotti da forno, frutta e verdura. Come anche, ma in modo più saltuario, andiamo alle Acli di Verona, sempre per frutta e verdura. L'Opera Silente di Marano di Valpolicella ci fornisce prodotti da supermercato e, infine, lunedì e venerdì sera ritiriamo il pane dal panificio Alessia di Pescantina». Questi generi alimentari vengono distribuiti il mercoledì e venerdì dalle 17 alle 18 al Centro operativo in via Ponte 95, dove, inoltre, è sono stati attivati il ritiro e la distribuzione di vestiario usato, piccoli mobili, elettrodomestici e oggetti per la casa. Il Centro è aperto il mercoledì e venerdì dalle 16 alle 17.30 e il sabato dalle 10.30 alle 12. Conclude il neo presidente: «Tutte queste attività sono possibili grazie al supporto dei volontari e delle volontarie, alla collaborazione della parrocchia di Pescantina, dei Servizi sociali del Comune ed al sostegno silenzioso e anonimo di molti cittadini e aziende di Pescantina che ringraziamo di cuore». •

L.C.

Suggerimenti