CHIUDI
CHIUDI

02.10.2019

Pesche, la stagione è da dimenticare

Da sinistra Pedrotti, Borchia, Marconi, Bertoldi e Brizzi
Da sinistra Pedrotti, Borchia, Marconi, Bertoldi e Brizzi

Chiusa la stagione produttiva della Fondazione prodotti agricoli di Bussolengo e Pescantina, al Mercato ortofrutticolo di via Molinara con la tradizionale «galzega», alla quale hanno partecipato molti produttori per le premiazioni delle due mostre di agosto. «Una stagione da dimenticare», ha ribadito il presidente Andrea Bertoldi, «tormentata da numerose situazioni critiche, a partire dalla riduzione delle superfici destinate alla coltivazione del pesco fino alla cimice asiatica e alla persistenza delle morìe di pesco e kiwi. Ma è il momento di unirci per prospettare un futuro meno incerto alle aziende che hanno dato ancora fiducia alla Fondazione che, seppur giovane, ha saputo muoversi con marchio “Principesca». L’accesso ai fondi europei è il tema affrontato dall’europarlamentare della Lega, Paolo Borchia: «Si deve guardare al futuro con ottimismo e mettersi assieme per sostenere un prodotto eccezionale dandogli più visibilità. C’è la possibilità di accedere a strumenti comunitari per le associazioni di categoria in questo momento difficile. Ho lavorato alla convocazione del tavolo interministeriale sulla cimice asiatica». «Divisi non si va da nessuna parte», ha ribadito l’onorevole Gianni Dal Moro del Pd, storica presenza nella Commissione parlamentare agricoltura. «I mercati sono in mano alla grande distribuzione; pochi marchi controllano il mercato. Per gli agricoltori si tratta di moltiplicare le modalità di vendita e offrire un servizio in più, ad esempio, con la lavorazione in campagna. Il marchio Principesca è fondamentale da questo punto di vista. Inoltre si può giocare la carta del biologico che sta aumentando: è una strada da perseguire». Giandomenico Allegri, vicesindaco di Sommacampagna, ha rilanciato a gran voce una proposta: «Abbiamo bisogno di un Istituto sperimentale sul territorio, un ente di ricerca specializzato per affrontare in loco i problemi che ogni anno interessano il mondo agricolo». Elena Catalano, assessore alle politiche agricole di Sona ha rimarcato la necessità di cogliere occasioni strategiche ed elaborare progetti di rete «per insegnare alla gente a consumare un prodotto sano». Sostegno al settore primario e alla Fondazione dal vicesindaco di Pescantina, Davide Pedrotti e attenzione ai giovani ribadita dal delegato Matteo Marconi. «Il settore sta affondando: bisogna incentivare i giovani a tornare nei campi. A novembre è già in programma un convegno sulla cimice asiatica», ha annunciato il giovane consigliere di Pescantina. Ha chiuso il sindaco di Bussolengo Roberto Brizzi: «Abituiamoci a vedere il bicchiere mezzo pieno e andiamo avanti sulla strada intrapresa. Il nostro Mercato ortofrutticolo è stato inaugurato 31 anni fa: può dare ancora molto ai peschicoltori». Un riconoscimento speciale, nell’occasione, è andato a Luigi Gaspari per la pluriennale collaborazione alle mostre delle pesche. •

L.C.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1