CHIUDI
CHIUDI

19.03.2019

Via Giorgio Almirante c’è già

Giorgio Almirante, segretario del Msi
Giorgio Almirante, segretario del Msi

Se a Verona si litiga, a Santa Lucia di Pescantina, già dal 14 aprile del 2010, secondo la delibera di giunta numero 80 adottata all’unanimità dall’amministrazione comunale di Alessandro Reggiani, è stata intitolata una via a Giorgio Almirante, segretario del Movimento sociale italiano, nella nuova lottizzazione Aldrighetti. La decisione fu assunta dalla giunta senza passare dal Consiglio, all’unanimità. Pescantina, fino a quel momento aveva intitolato vie e piazze a numerose figure dell’antifascismo e della Resistenza: da Angelo Butturini del 2° Cln di Verona al dottor Antonio Zenati, capo del Cnl di Pescantina, al socialista Nello Bassi. E nel 2007 era stata dedicata una via al senatore Paride Piasenti, presidente dell’Anei (Associazione nazionale ex internati) che scrisse una pagina fondamentale nella storia del paese con la proposta, ideazione e realizzazione del monumento agli ex Internati di Balconi, inaugurato il 22 settembre del 1966, a ricordo dei circa 700mila prigionieri che tornarono dai lager nazisti della Germania e furono accolti al Campo reduci di Balconi. Per questa pagina di storia, Pescantina ricevette la medaglia d’oro al merito civile, il 25 aprile del 2007 a Roma sull’Altare della Patria, dal presidente della Repubblica Giorgio Napolitano. Alessandro Reggiani è stato il sindaco della medaglia d’oro e dell’intitolazione della via ad Almirante. Spiega: «Avevamo deciso di intitolare questa via all’ex segretario del Msi non con particolari motivazioni di ritorno al passato, ma visto che vengono intitolate vie ad uomini politici della storia d’Italia, abbiamo deciso di dedicare questa via ad Almirante, come anche abbiamo intitolato il parco giochi di Santa Lucia al politico veronese Nicola Pasetto. Riteniamo che siano persone che hanno lasciato un segno tangibile nella storia del nostro paese e pertanto, da qui, la nostra decisione. Non credo che ci sia contraddizione con la medaglia d’oro al merito civile per Pescantina, per la quale abbiamo condotto una dura battaglia, solo per creare un riconoscimento alle persone, come i volontari e le volontarie, che hanno dato la parte migliore agli altri. Non ho mai fatto una questione di ideologia». Ma il sindaco Luigi Cadura, nettamente contrario, taglia corto: «Io non avrei mai intitolato una via di Pescantina a un personaggio come Giorgio Almirante. Oramai però è difficile tornare indietro: sarebbe un grave problema per le numerose famiglie residenti nella zona». • © RIPRODUZIONE RISERVATA

Lino Cattabianchi
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1