CHIUDI
CHIUDI

23.06.2019

Quarella sceglie Pedrotti come vice

Il nuovo sindaco di Pescantina, Davide Quarella
Il nuovo sindaco di Pescantina, Davide Quarella

Il sindaco Davide Quarella vara la giunta di Pescantina che lo accompagnerà nel suo mandato amministrativo conquistato alle elezioni comunali superando al ballottaggio del 9 giugno Luigi Cadura. Vicesindaco sarà Davide Pedrotti (Lega), recordman alle elezioni con 515 preferenze, con delega ai lavori pubblici, urbanistica, manutenzioni, sicurezza, sport, agricoltura, energie sostenibili, opportunità di finanziamenti. Angela Fioretta (76 voti, Idea Pescantina), avrà la responsabilità su ambiente, edilizia privata, semplificazione amministrativa. Come assessore al bilancio è stato scelto l’esterno Alessandro Menon in quota Lega. Loretta Sorio (173 voti, Lega) avrà competenza su pubblica istruzione, cultura, politiche sociali e turismo; sociale, politiche della famiglia. Infine Nicolò Rebonato (111 voti, Idea Pescantina) si occuperà di manifestazioni, promozione turistica, associazionismo, protezione civile. «Dopo qualche giorno di discussioni e valutazioni», spiega Quarella, «siamo arrivati alla conclusione. Abbiamo raggiunto un accordo di massima sui criteri e poi le difficoltà si sono appianate. Tra i criteri ho tenuto conto sia del risultato elettorale delle tre liste, sia del risultato individuale. A questo ho aggiunto una valutazione di carattere professionale, facendo leva sulle capacità dimostrate dai consiglieri nello svolgimento del loro lavoro». Ecco il giudizio del sindaco: «Pedrotti sarà il vicesindaco e avrà una vasta competenza sull’area tecnica. Sorio, ex insegnante, ha esperienza del mondo della scuola, perciò si occuperà anche di cultura e sociale. Per la figura dell’assessore al bilancio siamo ricorsi ad un esterno: Menon, bancario, è un commercialista e componente effettivo del Collegio sindacale di Verona Fiere, un curriculum di tutto rispetto. Fioretta, avvocato, seguirà ambiente, edilizia privata, semplificazione amministrativa e è alla sua prima esperienza. Rebonato è un altro dei giovani di questa tornata: manifestazioni, promozione turistica, associazionismo, protezione civile saranno il suo impegno quotidiano». Rimane da designare il presidente del Consiglio che sarà eletto alla prima seduta convocata per venerdì prossimo alle 20, nella sala consiliare di piazza San Rocco. Nel gioco della surroghe, dovendo gli assessori dimettersi da consigliere comunale, entreranno in Consiglio tre giovani: per la Lega Matteo Marconi e Daniel Ferrari; per Idea Pescantina, Piergiorgio Simeoni. •

Lino Cattabianchi
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1