CHIUDI
CHIUDI

17.04.2019

Più attività negli spazi di Rosa Pesco

La struttura «Rosa Pesco», in via Pozze, ha un nuovo regolamento, approvato dal Consiglio comunale. Dopo essere stata usata come nido comunale, ora gli spazi vengono usati, oltreché dai Servizi socio educativi del Comune, anche da associazioni per attività culturali. Il nuovo regolamento amplia le possibilità di concessione del «Rosa Pesco» a società che svolgono, sul territorio, attività di tipo umanitario, scientifico, sanitario, sportivo, religioso, sindacale, sociale e di volontariato. Con le stesse finalità, il «Rosa Pesco» può essere concesso anche a gruppi con sede fuori dal territorio comunale, ma che operino in paese. «Abbiamo puntato», ha detto l’assessore Rosanna Lavarini, «ad ospitare attività di carattere istituzionale e associazioni senza scopo di lucro, escludendo le attività commerciali». Un’attenzione speciale al controllo di chi chiederà la sala e alle condizioni in cui questa verrà restituita dopo l’uso, è stata chiesta da Davide Pedrotti della Lega. «Non c’è un vero sistema di controllo», ha sottolineato Pedrotti. L’amministrazione ha risposto che lo spazio non sarà più concesso in caso di inadempienze. Sul «Rosa Pesco» fioriscono, in campagna elettorale, le ipotesi di destinazione. Per «Cittadini di Pescantina» dovrebbe diventare la nuova caserma dei carabinieri.

L.C.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1