CHIUDI
CHIUDI

28.12.2019

Nel presepe di San Lorenzo si parla dei luoghi di don Ilario

Il presepe realizzato al Duomo
Il presepe realizzato al Duomo

Regalo di compleanno per don Ilario Rinaldi, parroco di Pescantina dal 1995, nel 50esimo di ordinazione e alle soglie della pensione, dato che compirà 75 anni oggi. I presepisti del Duomo san Lorenzo, guidati da Eugenio Chesini, gli hanno dedicato l’edizione 2019 del presepe, rappresentazione dei luoghi che hanno caratterizzato l’avventura umana e spirituale di don Ilario. «Un lavoro che è durato circa due mesi», commenta Chesini, «da fine ottobre, alla vigilia di Natale». Si parte dalla ricostruzione della chiesa di San Martino di Bagnolo, la parrocchia originaria nel Comune di Nogarole Rocca, per approdare al Seminario maggiore di Verona dove si è perfezionata la preparazione al sacerdozio, culminata nell’ordinazione in cattedrale, il 29 giugno 1969, da parte del vescovo di allora monsignor Giuseppe Carraro, di cui viene riprodotto lo stemma. Poi l’arrivo a Pescantina nel 1995, caratterizzato nel presepe dalla facciata della chiesa parrocchiale neoclassica del ‘700. E infine, la cattedrale di Lourdes, della cui Grotta, nel 2013, don Ilario è stato nominato cappellano con decreto del vescovo della cittadina francese, Nicolas Brouwet, come riconoscimento per la sua lunga militanza ai pellegrinaggi Unitalsi e alla sua devozione alla Madonna di Lourdes. Nella messa della notte di Natale, don Ilario ha ringraziato di cuore gli autori di questo singolare e straordinario regalo. •

L.C.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Necrologie