CHIUDI
CHIUDI

16.05.2019

Interventi, ci sono 30 giorni di tempo per proporre i propri

È stato pubblicato sul sito del Comune il primo Piano degli Interventi (PI), adottato con delibera di Consiglio comunale 15 dell’8 aprile scorso. La procedura ora prevede che il Piano resti pubblicato per 30 giorni, a cui vanno aggiunti altri 30 giorni per le osservazioni. Chiunque può presentare osservazioni scrivendo a pescantina.vr@cert.ip-veneto.net. Il Piano doveva seguire le previsioni del Pat (il Piano di assetto del territorio, ndr) approvato nel 2012 e risponde a 168 manifestazioni d’interesse arrivate dai cittadini. Il Pat di Pescantina era incentrato principalmente sulla possibilità di una disponibilità di volume da destinare a edifici residenziali, con la concessione per edificare di 490mila metri cubi nuovi di case. Il Piano degli interventi, iniziato nel 2016, ha introdotto dei criteri restrittivi che permettono cioé di usare al massimo il 30 per cento del volume di Pat, di prevedere espansioni residenziali solo in continuità con le zone già edificate e di non costruire in aperta campagna; di recuperare spazi da destinare a zone servizio (aree verdi e parcheggi); di introdurre la perequazione, cioè un interesse pubblico alla trasformazione dell’area per il 35 per cento del plusvalore. Inoltre, la nuova edificazione a due piani dovrà avere un’altezza massima di 6,5 metri e i sottotetti dovranno essere computati come volumi abitabili. La progettazione delle nuove aree dovrà avere particolare riguardo ai collegamenti pedonali e ciclabili con la viabilità esistente. Nell’ambito del Piano degli interventi sono stati sottoscritti 14 accordi pubblico–privato con la possibilità di costruire poco meno di 60mila metri cubi, corrispondente a circa il 12 per cento del totale previsto dal Piano di assetto territoriale, percentuale inferiore al massimo che era stato stabilito inizialmente. Le trasformazioni dovranno essere ufficializzate con un atto notarile prima dell’approvazione definitiva del Piano, e porteranno nelle casse comunali 2 milioni 116mila euro, più un’area di 10mila metri quadrati nella frazione di Arcè che sarà destinata a servizi. •

L.C.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1