CHIUDI
CHIUDI

01.06.2020 Tags: Pescantina

Passa il bilancio nel segno del Covid

Il municipio di Pescantina
Il municipio di Pescantina

Ripresa del Consiglio comunale dopo l’ultima seduta del 10 gennaio scorso per l’approvazione del Documento unico di programmazione (Dup), del bilancio di previsione 2020-22 e per la conferma delle aliquote Imu. In aula si è registrata una netta contrapposizione fra la maggioranza e tutte le forze di opposizione. I due ex sindaci Cadura e Reggiani hanno bocciato senza tentennamenti il documento. Negativo anche il voto di Renzo Spiazzi del M5S. «È una situazione di emergenza dovuta al Covid 19», ha esordito l’assessore al bilancio Alessandro Menon illustrando il punto, «che avrà pesanti conseguenze economiche sul bilancio per le entrate e le uscite. Questo bilancio dovrà essere adeguato nelle prossime settimane in relazione all’andamento dell’emergenza legata al Covid 19. Fino a questo momento, il Comune era in esercizio provvisorio e poteva assumere impegni di spesa necessari all’ordinaria amministrazione». «Da oggi», ha proseguito Menon, «il Comune può assumere tutti gli impegni previsti nel bilancio con particolare riferimenti agli investimenti in nuove opere. Entrate e uscite pareggiano a circa 12 milioni di euro e sulla gestione grava ancora la rata per i mutui di 534mila euro che incide sugli equilibri finanziari del Comune. Abbiamo il parere favorevole dei revisori dei conti, che hanno raccomandato di assumere decisioni di spesa ritenute necessarie per il Comune da parte dell’amministrazione». Luigi Cadura nelle sue domande ha lamentato gli aumenti per le spese del personale e per gli amministratori e ha chiesto dove fosse finita l’indagine epidemiologica «indicata come priorità in campagna elettorale dal sindaco Quarella e per la quale non è stato stanziato nemmeno un euro». Alessandro Reggiani ha rimarcato, a sua volta con forti riserve: «È un bilancio tecnico, non politico: non c’è traccia di un aiuto alle partite Iva. Quale nota politica è stata impressa a Pescantina da questa amministrazione? L’ufficio tecnico è fermo: il Comune non riesce ad incassare gli oneri». Ha risposto l’assessore Menon: «Nel Piano delle opere dei prossimi anni riusciremo a vedere l’impostazione di questa amministrazione. In questa fase abbiamo dovuto affrontare l’emergenza e il dato che, a fronte di circa 94 mila euro di buoni spesa sono arrivate 450 domande, è indicativo della situazione di difficoltà dovuta all’epidemia di Covid». Rosanna Lavarini ha sottolineato: «È un bilancio senz’anima: niente per la famiglia; mille euro per la gioventù, meno soldi all’asilo delle suore e 15 mila per le manifestazioni che probabilmente non si terranno, data la situazione». «Niente nemmeno per le frazioni», ha puntualizzato Guendalina Cordioli. Alle dichiarazioni di voto Cadura ha ribadito: «Questo è un bilancio privo di attendibilità per la procedura adottata: ci si accontenta delle briciole quando esiste un avanzo di bilancio di 2 milioni e 403mila euro da poter impiegare in questa fase. Molti progetti sfumano, come il trasferimento della caserma dei carabinieri nell’ex Rosa pesco e dell’indagine epidemiologica non c’è traccia». «Sono d’accordo con Cadura», ha aggiunto Reggiani, «e questo, da uomo di centrodestra, lo ritengo preoccupante. Non ci avete messo nulla di vostro». «Non c’è un segno politico nel bilancio», ha concluso Paola Zanolli. Nella variazione di bilancio approvata, è stato previsto un ulteriore impegno di spesa di 114 mila euro. Ha concluso l’assessore Menon: «Sono state previste spese di 50 mila euro per situazioni di bisogno sociale, per presidi dedicati alla Polizia locale, per la sanificazione degli ambienti (35mila euro) e il rimborso delle rette del trasporto scolastico non utilizzato (23mila euro)». •

Lino Cattabianchi
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Necrologie