CAMPIONI D'ITALIA

«Oltre la Robotica», il Calabrese Levi primo: «E ora sogniamo la finale mondiale»

Gli studenti del Calabrese Levi che hanno battuto centinaia di coetanei di istituti scolastici nazionali
Gli studenti del Calabrese Levi che hanno battuto centinaia di coetanei di istituti scolastici nazionali
Gli studenti del Calabrese Levi che hanno battuto centinaia di coetanei di istituti scolastici nazionali
Gli studenti del Calabrese Levi che hanno battuto centinaia di coetanei di istituti scolastici nazionali

L'istituto Calabrese Levi di San Pietro in Cariano sul gradino più alto in Italia del premio «Oltre la Robotica» di FIRST® LEGO® League Challenge, competizione mondiale di robotica e scienza per ragazzi tra i 9 ai 16 anni. Undici studenti della scuola secondaria di secondo grado, coordinati dal professor Fabio Maria Grigoli e dalla professoressa Donatella Fasani, hanno prevalso su centinaia di coetanei di istituti scolastici nazionali in questa iniziativa internazionale che vede, come referente per l'Italia, la Fondazione Museo Civico di Rovereto. Ma non è ancora finita. Il premio ha permesso ai «Magnifici 11» di candidarsi per partecipare al Global Innovation Award in programma a Saint Louis, negli Stati Uniti dal 21 al 23 giugno. «I nostri studenti sono stati fantastici», raccontano i professori Grigoli e Fasani, «se dovessimo essere tra i prescelti per la finale mondiale significherebbe fare parte delle 20 squadre migliori a livello internazionale, individuate tra più di 30mila squadre in 110 nazioni». FIRST® LEGO® League si articola in missioni con robot, creazione di un progetto scientifico e tecnico, e cura dei core values, per la valorizzazione di tutte le competenze, spirito di squadra e fair play. I temi della competizione mondiale sono i cambiamenti climatici, la qualità della vita per i diversamente abili, il riciclo dei rifiuti, l'acqua, le soluzioni per gli anziani, le missioni spaziali, il rapporto con gli animali con l'obiettivo di avvicinare i giovani allo Stem Learning, l'apprendimento delle discipline scientifiche con un approccio «Hands-on».

L’iniziativa In sintesi, non solo attraverso lo studio dei libri ma anche tramite progetti e attività pratiche. L'iniziativa internazionale si articola in missioni con robot, creazione di un progetto scientifico e tecnico, e cura dei «core values», per la valorizzazione di tutte le competenze, spirito di squadra e fair play. Gli undici studenti, frequentanti il liceo scientifico scienze applicate dell'istituto Calabresi Levi, sono Marco Antonini, Matteo Bianchetti, Michele Castaldini, Alessandro Ceradini, Maddalena Conti, Giacomo Corradi, Sara Danese, Samuele Ingrosso, Riccardo Masotto, Riccardo Poiega e Sepehr Shamsi Zadeh. Oltre a Giacomo Mina il coach junior del gruppo, che rammenta: «Ci siamo divisi i compiti tra coloro che avrebbero realizzato il progetto scientifico e quelli che si sarebbero occupati di costruire e programmare il robot». Il tema 2022 di FIRST® LEGO® verteva sui trasporti, letteralmente Cargo Connect. Prima parte: il progetto scientifico. «Abbiamo realizzato The Copper Road», riassume Maddalena Conti, «un canale di conduzione merci che sfrutta l'attrazione elettromagnetica di alcune bobine di rame alimentate da pannelli fotovoltaici».

Obiettivo centrato: soluzione innovativa, a zero emissioni, solo con energia rinnovabile con riduzione notevole delle tempistiche e del traffico stradale. Quindi la seconda parte «è consistita nella costruzione e programmazione del robot» afferma Sara Danese. «Abbiamo collaborato con molti esperti del settore» prosegue Samuele Ingrosso «l'ingegnere Michele Guarnieri, co-fondatore e ceo di HiBot Corporation con casa madre nella capitale giapponese Tokyo, l'ingegnere energetico Chiara Pedrini che opera nella sede di Berlino dell'azienda svedese produttrice di energia Vattenfall, Pierangelo Fasoli titolare di una azienda di trasporti ed il professore Luigi Vaona, che insegna fisica nel nostro istituto». Per i «Magnifici 11» è stata un'escalation di soddisfazioni. «Lo scorso 30 gennaio», prosegue Riccardo Masotto, «abbiamo partecipato alla qualificazione del Nord-Est Italia nel museo M9 a Mestre. Abbiamo vinto il premio “Core Values” per il lavoro di squadra e la candidatura al premio “Oltre la robotica”». Riconoscimento che ha permesso al team di trasmettere il progetto scientifico alla sede centrale di Roma. A fine marzo il responso: l'istituto Calabresi Levi ha vinto la selezione italiana a pari merito con due squadre di altre regioni. Gli studenti, insieme ai professori Fabio Maria Grigoli e la professoressa Donatella Fasani, riceveranno il premio a Roma il 25 maggio, attendendo, fiduciosi, la fatidica chiamata oltreoceano per partecipare al Global Innovation Award negli Stati Uniti dal 21 al 23 giugno. «Un doveroso ringraziamento» conclude Giacomo Corradi «va ai nostri professori ed alla preside Stefania Be che hanno creduto in noi. Oltre ai nostri sponsor Valpolicella Benaco Banca e AST srl». L'evento FIRST® LEGO® League Challenge è stato sponsorizzato da Dolomiti Energia, Cora srl e CampuStore».•.

Massimo Ugolini