CHIUDI
CHIUDI

04.12.2019

Via scritte e svastiche
Scout al lavoro con
spugne e diluenti

Scout cancellano scritte ad Arbizzano (Pecora)
Scout cancellano scritte ad Arbizzano (Pecora)

Via scritte offensive e razziste, parolacce, svastiche e croci celtiche da muri, cartelli e campane verdi per la raccolta del vetro. A Negrar di Valpolicella l'opera di pulizia è stata iniziata ieri sera ad Arbizzano dagli scout sedicenni Giulio, Anna, Letizia e Paolo, membri del Noviziato del Clan Zenit del Gruppo Scout Agesci Valpolicella 1, insieme al loro educatore Riccardo Fiorini.

 

Armati di spatole, carta vetrata, spugne e diluenti, i ragazzi hanno rimosso alcune croci celtiche disegnate su un muro di cemento lungo via Montanari, ad Arbizzano, vicino alla scuola dell'infanzia e alla primaria della frazione. Poi si sono spostati nella zona industriale, sempre di Arbizzano, per rimuovere da una campana per il vetro lo stesso simbolo antico ripreso da movimenti e partiti italiani di estrema destra (come il Fuan, il Fronte universitario di azione nazionale). Gli scout del Noviziato proseguiranno nell'opera di ripulitura in queste settimane pre natalizie, dopo aver proposto loro stessi l'iniziativa all'educatore. 

 

«Siamo stanchi di vedere sporcato e rovinato il nostro territorio, per non parlare dei messaggi razzisti o i riferimenti al nazismo disseminati qua e là», spiegano i ragazzi. Nei giorni scorsi hanno rimosso scritte e simboli vari anche su cartelli e spazi privati ma visibili a tutti, con il benestare dei proprietari. E il Comune di Negrar di Valpolicella, sui social, a nome della comunità plaude al progetto dei ragazzi e al loro impegno civico.

Il gruppo scout di Arbizzano (Pecora)

I ragazzi del gruppo scout di Arbizzano e il loro educatore Riccardo Fiorini (foto Pecora)

 

Camilla Madinelli
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1