CHIUDI
CHIUDI

04.12.2019

Vetrina Amarone, già fissati i due giorni dell’evento

Anche quest’anno l’evento sarà nella bellissima Villa Mosconi
Anche quest’anno l’evento sarà nella bellissima Villa Mosconi

Sono state fissate le date dell’edizione 2020 della «Vetrina dell’Amarone». Il Comune di Negrar di Valpolicella, promotore dell’evento che punta a promuovere il territorio e le sue eccellenze enogastronomiche, partendo dal suo vino rosso più celebre, ha scelto sabato 28 e domenica 29 marzo per lo svolgersi della quinta edizione, evento che si terrà sempre a villa Mosconi Bertani, a Novare di Arbizzano. «Aver stabilito così in anticipo le date della Vetrina ha l’intento di favorire la partecipazione delle cantine e delle realtà vitivinicole della Valpolicella Classica, così possono decidere in base ad impegni e all’organizzazione di altre fiere ed eventi di settore», spiega l’assessore alle manifestazioni del comune negrarese, Camilla Coeli. «La Vetrina è diventata un’attrazione turistica per far conoscere e visitare la Valpolicella, nonché un punto di riferimento per gli operatori del settore enologico, affiancandosi al tradizionale “Palio del Recioto” nel valorizzare l’Amarone, il grande vino rosso veronese. Le cantine presenti avranno la possibilità di far degustare il loro Amarone, nelle due giornate di esposizione, ma anche far conoscere la loro storia e l’esclusiva pratica dell’appassimento». L’amministrazione comunale di Negrar punta a raggiungere ancora una volta, con la manifestazione annuale, un vasto pubblico di amanti del vino e di operatori del settore enoturistico, impegnandosi anche per il 2020 nell’organizzazione della manifestazione. Insieme ai banchi d’assaggio, infatti, verrà riproposta l’asta benefica con le bottiglie delle annate storiche dei vini della Valpolicella, Amarone e Recioto in testa, trasformando la Vetrina anche in un luogo di solidarietà. Quest’anno il ricavato dell’asta è stato infatti devoluto alla parrocchia di Negrar, guidata da don Luca Masin, per la realizzazione in canonica di una «Casa famiglia» destinata ad accogliere persone in difficoltà e disabili. Negli anni 2018 e 2017, invece, la solidarietà ha puntato verso i terremotati del Centro Italia, e lo scorso anno è stato possibile anche effettuare una donazione al Comune di Cittareale (Rieti) in continuità con l’edizione precedente della Vetrina dell’Amarone. •

C.M.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1