CHIUDI
CHIUDI

26.01.2020

Tesi di laurea, consegna prorogata a fine gennaio

Gli esterni di Palazzo Erbisti
Gli esterni di Palazzo Erbisti

C’è ancora tempo per partecipare alla ventunesima edizione del premio Tesi di laurea «Vivi la Valpolicella». L’associazione culturale nata a Negrar di Valpolicella ha prorogato fino a venerdì 31 gennaio il termine per la consegna degli elaborati da parte degli studenti neo laureati. Il concorso prevede l’assegnazione di quattro premi per altrettante tesi di laurea negli ambiti di economia e marketing, viticoltura, enologia e paesaggio. L’obiettivo dell’iniziativa è contribuire allo sviluppo e alla divulgazione delle conoscenze scientifiche, con particolare riferimento alle materie scelte e con una specifica attenzione verso il territorio della Valpolicella, in ricordo del fondatore dell’associazione culturale «Vivi la Valpolicella» Francesco Quintarelli e della sua passione per il territorio, la viticoltura e l’enologia. Condividono lo spirito del premio e collaborano nell’organizzazione Cantina Valpolicella Negrar, Valpolicella Benaco Banca e l’Accademia di Agricoltura, Scienze e Lettere di Verona. Inoltre, danno il loro patrocinio: gli Ordini professionali veronesi degli architetti, degli ingegneri, dei dottori agronomi e forestali, dei dottori commercialisti e contabili; il Consorzio tutela vini Valpolicella; l’Associazione italiana enologi ed enotecnici; la Federazione italiana dottori in agraria e forestali; i Comuni della Valpolicella storica. La domanda di partecipazione deve essere presentata e recapitata a mezzo raccomandata oppure consegnata a mano entro il 31 gennaio nella sede dell’Accademia di agricoltura, (via Leoncino 6, Palazzo Erbisti - 37121 Verona) inserendo nell’intestazione la dicitura «XXI Edizione Concorso Vivi La Valpolicella 2018-2019». •

C.M.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Sondaggio

Qual è secondo voi la Grande opera più urgente per la città e che vorreste vedere realizzata per prima?
ok

Necrologie