CHIUDI
CHIUDI

23.08.2019

Recinzione pericolosa a scuola Botta e risposta in Consiglio

La recinzione della scuola dell’infanzia è molto appuntita  FOTO PECORA
La recinzione della scuola dell’infanzia è molto appuntita FOTO PECORA

«La recinzione della scuola d’infanzia di Prun è pericolosa e va sistemata al più presto». Lo sostiene il consigliere di minoranza Fabrizio Mignolli che, in Consiglio comunale, ha informato del problema il sindaco Roberto Grison e l’assessore ai Lavori pubblici Bruno Quintarelli, sollecitando un intervento del Comune prima della ripresa dell’attività scolastica nell’unica scuola materna comunale. «Alcuni bambini si sono già fatti male, per fortuna non gravemente, e alcuni genitori sono preoccupati», ha rivelato Mignolli. L’edificio scolastico a Prun è stato totalmente riqualificato dalla precedente amministrazione Grison, messo in sicurezza dal punto di vista sismico e per l’ingresso dei bambini, migliorato sotto il profilo del consumo energetico, sistemato nella parte inagibile e reso accessibile a tutti con l’abbattimento delle barriere architettoniche. «Perché la ringhiera non è stata sostituita? Così com’è, non va bene», ha attaccato Mignolli. «Abbiamo ricevuto tante segnalazioni per questa recinzione in ferro, fatta da una struttura verticale appuntita sia nella parte superiore che inferiore e quindi estremamente pericolosa per l’incolumità degli alunni». «È sempre la stessa recinzione», ha detto Quintarelli, «modificata aggiungendo nuovi moduli di uguali forme e caratteristiche, come la precedente e per decisione presa anche con gli enti superiori. Il progettista non ha ritenuto di sostituirla», ha proseguito l’assessore, «perché era ancora in buono stato e permettendoci così di contenere i costi. Particolari problemi non ne ha mai dati. Prova ne sia che non abbiamo mai ricevuto segnalazioni di incidenti, in questi anni di attività scolastica». «Invece di recente ne sono accaduti», ha sostenuto il consigliere leghista: «La vecchia ringhiera non era pericolosa, è vero. Ma il muretto che si trova al di sotto è stato rifatto e ora è più basso del precedente. La parte inferiore della cancellata, a punte, non poggia più su di esso e si è creato uno spazio di 10 centimetri in cui i bimbi possono infilarsi e ferirsi, come infatti è successo». L’assessore Quintarelli si è detto disposto a porre rimedio: «Interverremo con una protezione in tempi brevi, per scongiurare ulteriori incidenti». «In questa scuola i lavori sono stati fatti tutti in conformità e la parte appuntita superiore della cancellata è stata già protetta. Se possiamo migliorare ancora, lo faremo. Grazie per la doverosa segnalazione, che invitiamo a fare nelle giuste sedi. Ogni suggerimento è utile», ha concluso. Non se lo è fatto ripetere due volte, il consigliere Mignolli: «Intendiamo fare un’opposizione costruttiva, in Consiglio comunale, e non mancheremo di farci sentire». •

Camilla Madinelli
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1