CHIUDI
CHIUDI

08.11.2019

Francesco rinato
grazie al rene
donato dalla suocera

Francesco Segat e la suocera Tiziana (foto Pecora)
Francesco Segat e la suocera Tiziana (foto Pecora)

La generosità stupisce sempre, specie se inattesa. Lo ha sperimentato Francesco Segat, 53 anni, che ha ricominciato a vivere la scorsa estate grazie al dono di un rene da parte di sua suocera. Se avesse aspettato i tempi del sistema sanitario che prevedono in media tre anni per trovare un rene compatibile, ora sarebbe ancora in attesa. Con una cannula infilata nel collo, nell’arteria, costretto quattro notti a settimana a fare la dialisi, senza forze, senza nemmeno la capacità di prendere in braccio Paolo, il figlio di 9 anni. Invece oggi Francesco sta bene, lavora nel suo negozio, guida la moto..

 

La suocera, Tiziana Berzacola spiega che donare il rene al marito di sua figlia Luana «mi sembrava la decisione più ovvia del mondo», dice. Tiziana ha 66 anni e abita a Costeggiola di Negrar.

 

La storia su L'Arena in edicola oggi

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1