CHIUDI
CHIUDI

20.05.2020

Da Parona a Negrar
basta allagamenti
con ultimi cantieri

Ancora poco più di un mese e le zone di Arbizzano, Santa Maria di Negrar e Parona saranno al sicuro dagli allagamenti. Sarà concluso con giugno, infatti, l'intervento che il Consorzio di Bonifica Veronese ha iniziato lo scorso inverno per mettere in sicurezza le aree finite sott'acqua l'1 e il 2 settembre 2018, quando un acquazzone intensissimo ha allagato vaste zone del territorio causando danni per 6 milioni di euro solo nell'area di Negrar.

 

Questa mattina il vicesindaco di Verona Luca Zanotto e il sindaco di Negrar Roberto Grison, insieme al presidente del Consorzio Alex Vantini, hanno effettuato un sopralluogo al cantiere dove è in programma a breve un ultimo intervento su via Case Zamboni. Grazie a due nuove condotte che corrono sotterranee, le acque verranno contenute e riversate direttamente in Adige, all'altezza del Nassar. La condotta interrata in località Terminon, al confine tra Arbizzano e Parona, devierà le piene del torrente Novare e del Vaio del Ghetto verso il Progno di Negrar, alleggerendone così gli alvei naturali. Il secondo scolmatore è stato invece posizionato in località Novare, nell'area più soggetta agli allagamenti. L'intervento, finanziato dalla Regione, è costato 4 milioni e mezzo di euro.

Ilaria Noro
Correlati

Articoli da leggere

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Necrologie