CHIUDI
CHIUDI

08.02.2020

Cagnolina uccisa da
veleno per lumache
Allarme sulle colline

Uno dei cartelli appesi dalla dottoressa Squaranti
Uno dei cartelli appesi dalla dottoressa Squaranti

Bocconi avvelenati a Fiamene, nelle colline sopra Negrar. Li segnalano i cartelli scritti e affissi in più punti in località Menola, tra sentieri e boschi, dalla veterinaria negrarese Cristina Squaranti. Lo scorso 2 gennaio la sua cagnolina Ester, una segugia fulva di cinque anni, è morta a causa di una dose massiccia di metaldeide ingerita durante una passeggiata. È un veleno usato nei giardini contro le lumache. La dottoressa ha appeso in giro cartelli di avviso.

 

«Si tratta del primo episodio del 2020 e ci stiamo attivando», spiega il comandante della polizia locale di Negrar, Maurizio Facincani, che ha aperto un'inchiesta.

Tutta la storia su L'Arena in edicola

 

Ester, la cagnolina morta avvelenata

Ester, la cagnolina morta avvelenata

 

 

L'ARENA DEL MATTINO - 8 FEBBRAIO

Camilla Madinelli
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Necrologie