CHIUDI
CHIUDI

05.04.2020

Mascherine ai tesserati del Valpolicella Calcio

Duecentocinquanta mascherine in stoffa, lavabili a 90 gradi e riutilizzabili, da indossare per proteggersi dal coronavirus, saranno presto a disposizione per ciascuno dei 250 atleti tesserati del Valpolicella Calcio. La donazione arriva dal direttore della società sportiva Fosco Frapporti, di Fumane, che annuncia per la prima settimana di aprile l’inizio della loro distribuzione tra i calciatori. Una fornitura di mascherine uguali a queste le ha già donate ai medici di famiglia che operano con la medicina di gruppo nel suo paese. «Ho scelto un prodotto testato prima dai medici di Fumane, per essere sicuro della sua validità come presidio di sicurezza», sottolinea Frapporti. Il suo intento, spiega, è «dare un segnale di disponibilità, incoraggiamento e aiuto ai nostri ragazzi e alle loro famiglie, che vivono tanto a Fumane quanto a San Pietro in Cariano e in altri paesi limitrofi, tant’è vero che le nostre squadre usano gli impianti sportivi di Fumane, San Pietro e Corrubbio». Le mascherine sono state acquistate dal direttore del Valpolicella Calcio all’azienda Mef di Sona, di proprietà dell’imprenditore bussolenghese Emilio Montresor che a sua volta è impegnato nel calcio veronese come presidente del Bussolengo Calcio. «Montresor ha riconvertito l’attività della sua azienda, passando dalla produzione di materassi a quella di mascherine», spiega Frapporti, a cui sta a cuore, sottolinea, «informare dell’iniziativa i tesserati e le loro famiglie, in modo che nessuno rimanga senza mascherina. Stiamo valutando come meglio fare per la distribuzione» precisa. Le attività sportive sono ferme da settimane e i giocatori non hanno più modo d’incontrarsi e di condividere alcunché di persona. «Siamo fermi, come tutti, e chissà per quanto lo saremo ancora», conclude il direttore. «Il calcio ci manca, ci mancano i ragazzi, ma ora quello che conta è pensare alla salute e uscire da questa emergenza».

C.M.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Necrologie