CHIUDI
CHIUDI

06.12.2019

Odontotecnico nel mobilificio: deve chiudere

Via Cadiloi a Valgatara   FOTO PECORA
Via Cadiloi a Valgatara FOTO PECORA

Il cambio di destinazione d’uso andava fatto già all’apertura dell’attività, avvenuta ancora una decina di anni fa. Ma in realtà quella pratica necessaria non è mai stata sbrigata. E così l’ambulatorio odontoiatrico ha preso il posto di quello che era in precedenza un mobilificio, all’interno dell’immobile in via Cadiloi, nel centro di Valgatara, senza che il fatto sia mai stato registrato nel modo dovuto. Una «dimenticanza» che risale dunque a diversi anni e che il professionista oggi si trova nelle condizioni di correggere in tutta velocità. A far emergere la lacuna burocratica è stato un controllo a sorpresa dei Nas, avvenuto due giorni fa. Un’irregolarità «di forma e non di sostanza», si affretta a precisare ora il sindaco di Marano, Giuseppe Zardini. Ma un’irregolarità che comunque ha delle conseguenze non da poco, dal momento che è costata l’immediata e forzata chiusura dell’ambulatorio. Il provvedimento ha carattere temporaneo, «fino a quando verrà effettuato il cambio di destinazione d’uso, regolarizzando la situazione», spiega ancora il sindaco del paese. Il sopralluogo congiunto del nucleo specializzato dei carabinieri e della polizia locale nello studio odontoiatrico risale all’altro giorno: «Si trattava di una verifica a campione, un’attività di routine per le forze dell’ordine», riprende il sindaco, che è stato informato sui dettagli dell’operazione dagli agenti. «Bisogna precisare che l’ambulatorio, dal punto di vista sanitario e strutturale, è risultato perfettamente a norma e che operava dunque all’interno delle regole», spiega Zardini. «La misura dei Nas», conclude il sindaco di Marano di Valpolicella, «è stata dunque predisposta per motivi prettamente burocratici, non relativi alla sostanza dell’attività. Questo errore di forma si trascinava però da una decina di anni e ora dovrà essere sanato. Dopodiché l’attività potrà riaprire e riprendere come prima». • © RIPRODUZIONE RISERVATA

Lorenza Costantino
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1