Le luci dell’alba vissute tra emozioni e musica

L’edizione dello scorso anno Il Quartetto Maffei nel concerto all’alba
L’edizione dello scorso anno Il Quartetto Maffei nel concerto all’alba
L’edizione dello scorso anno Il Quartetto Maffei nel concerto all’alba
L’edizione dello scorso anno Il Quartetto Maffei nel concerto all’alba

«Aspettando l’alba» appuntamento irrinunciabile per gli amanti delle atmosfere della montagna alle prime luci dell’alba, torna per la tredicesima edizione domenica 7 alle ore 5.45 nei prati che circondano malga Biancari. L’evento, organizzata dalla Pro Loco di Marano di Valpolicella con la partecipazione dell’ormai attesissimo Quartetto Maffei, sarà un vero e proprio concerto d’archi prima al buio, assaporando la frescura del mattino nelle colline ai bordi dei Lessini, e poi con le prime luci del mattino che illumineranno il paesaggio circostante: la vista del Corno d’Aquilio, del monte Pastello e sullo sfondo il monte Baldo a chiudere l’armonia della natura. «È una sensazione che gioca con le nostre emozioni, con la voglia di serenità e il ritrovar sé stessi. Questo si prova seduti sul prato di Malga Biancari allo scorrere delle note magiche del «Quartetto Maffei», Filippo Neri al violino, Giancarlo Bussola alla viola, Paola Gentilin al violoncello e Fabio Pupillo al flauto che eseguirà musiche di Cimarosa, Mozart, Rossini, Verdi, Bizet» spiega Dario Degani, presidente della Pro Loco di Marano. «Questa è la tredicesima edizione di una scommessa nata per caso o per voglia di fare qualcosa di diverso, ma dedicato una volta tanto a noi stessi, al nostro animo, al nostro sentire. Un mattino diverso dalla routine, apprezzando le cose molto semplici che offre la nascita di un nuovo giorno, ma che solitamente sfuggono alla nostra attenzione» conclude Degani. La partecipazione è libera e si raccomanda di giungere con qualche minuto di anticipo per prendere posto. La Pro Loco di Marano offrirà la colazione alla contadina a tutti i partecipanti. •.

Agnese Ceschi