Negrar di Valpolicella

La villa romana svela altri splendidi mosaici. Tinè: «Ora servono nuovi finanziamenti»

.
Scoperti nuovi mosaici nella villa romana a Negrar (foto Madinelli)
Scoperti nuovi mosaici nella villa romana a Negrar (foto Madinelli)
Negrar, nuovi mosaici (video Pecora)

Nuove sorprendenti scoperte alla Villa romana dei Mosaici a Negrar di Valpolicella. Gli archeologi al lavoro nel sito in località Villa, condotto dalla Soprintendenza di Verona con la direzione operativa della Sap-Società archeologica, hanno scoperto altri pavimenti a mosaico perfettamente conservati e coloratissimi che abbellivano la parte residenziale del complesso risalente al IV secolo d.C.

I nuovi mosaici sono stati mostrati stamani e spiegati dagli esperti, alla presenza del funzionario archeologo della Sovrintendenza responsabile dello scavo, Gianni de Zuccato, e del Sovrintendente Vincenzo Tinè. «Questa villa non smette di sorprenderci piacevolmente», afferma Tinè. «Ora c'è bisogno di altri contributi finanziari per poter proseguire la campagna di scavo». 

 

Leggi anche
Villa dei mosaici, conclusa la prima parte di scavi. L'obiettivo è un parco archeologico

Camilla Madinelli