Alla Cantina Farina di Pedemonte

Il ruolo sociale degli architetti, incontro con Gianluca Peluffo e Filippo Bricolo

.
Matteo Faustini, presidente dell'Ordine degli Architetti di Verona
Matteo Faustini, presidente dell'Ordine degli Architetti di Verona
Matteo Faustini, presidente dell'Ordine degli Architetti di Verona
Matteo Faustini, presidente dell'Ordine degli Architetti di Verona

Sbarcano in Valpolicella le conversazioni promosse dall’Ordine degli Architetti di Verona per valorizzare il ruolo sociale e “politico” della professione legata al costruire e progettare, ma non solo. Dopo il debutto a Montorio la scorsa settimana oggi, martedì 16 novembre, alla Cantina Farina di Pedemonte, inizia alle 18 l’incontro su «Il mestiere dell’architetto. Costruire cittadini, coltivare dubbi». Ne parlano Gianluca Peluffo, tra i maggiori architetti italiani, e il professionista veronese Filippo Bricolo, docente al Politecnico di Milano nella sede di Mantova e titolare dello Studio Bricolo-Falsarella. Modera gli interventi e la conversazione l’architetto Daniela Cavallo, coordinatrice per l’Ordine di tutto il progetto.

L’incontro è aperto al pubblico, previa segnalazione alla mail architetti@verona.archiworld.it. Sarà disponibile inoltre la diretta sulla pagina Facebook dell’Ordine, in collaborazione con la testata @Heraldo.

«La riflessione sulla nostra professione e sull’essere attori protagonisti della “città futura” - sottolinea il presidente dell’Ordine degli Architetti di Verona, Matteo Faustini - passa inevitabilmente attraverso un rinnovamento dei valori che fondano il nostro mestiere, ma anche nell’essere interlocutori delle istituzioni, delle comunità e dei singoli cittadini. Non solo la città sostenibile, ma tanto più il nostro ruolo sociale si realizza con l’impegno e la collaborazione di tutti».

Dopo questo appuntamento a Pedemonte, gli architetti rimarranno in Valpolicella anche per il terzo incontro della serie previsto venerdì 3 dicembre a Villa Spinosa di Negrar. 

Camilla Madinelli